Modena capitale delle rievocazioni storiche dell’Emilia Romagna

Il 23 settembre Modena sarà al centro delle rievocazioni storiche della nostra regione. Si festeggia infatti nella capitale degli Estensi, nonché delle Serate Estensi, il primo “compleanno” dell’A.E.R.R.S, l’associazione emiliano romagnola che riunisce le città sedi di tradizionali appuntamenti rievocativi.

Le celebrazioni si svolgeranno durante l’intera giornata, proponendo una fase di studio durante la mattinata e, nel pomeriggio, una grande festa che coinvolgerà l’intera città. Sarà l’occasione per focalizzare l’interesse sul turismo storico in Emilia Romagna, una realtà che unisce cultura, passione, socializzazione, spettacolo nelle tante ricostruzioni che ogni anno rievocano eventi e personaggi della nostra storia.

Promossa dall’A.E.R.R.S e dal Comune di Modena, la giornata si aprirà alle 9.30 con il Convegno al Teatro del Collegio San Carlo sul tema “Il percorso regionale delle rievocazioni storiche”. L’apertura sarà affidata al Sindaco Giorgio Pighi, cui seguiranno i saluti di un rappresentante della Regione e di un responsabile della Federazione Italiana Giochi Storici, della quale l’associazione emiliana è affiliata. I relatori del convegno saranno Maria Luisa Martinez, presidente dell’Associazione Emilia Romagna Rievocazioni Storiche, Carlo Capotosti presidente della commissione storica della Federazione Italiana Giochi Storici, Roberto Pileri presidente dell’Associazione Umbria delle Rievocazioni Storiche. Nel pomeriggio alle 16.00 prenderà il via la festa storica, con un corteo di oltre 350 figuranti in rappresentanza dei gruppi storici delle città emiliane che partirà da Piazza Roma e si snoderà per le vie cittadine con arrivo in Piazza Grande. Qui dalle 17.00 sbandieratori, armigeri, danzatrici e musici di ciascun gruppo si esibiranno dando vita ad un grande spettacolo in costume a coronamento della prima edizione della festa regionale.

L’ Associazione Emilia Romagna Rievocazioni Storiche (A.E.R.R.S.) nasce nel 2005, nell’ambito di un progetto a valenza regionale finalizzato a valorizzare le città attraverso la loro storia. Alla sua fondazione hanno contribuito le città emiliane che organizzano rievocazioni di documentata origine storica: Modena con le Serate Estensi, Castelvetro con La Dama Vivente, Savignano sul Panaro con la Lotta per la Spada dei Contrari, Ferrara con il celebre Palio, Faenza col Niballo, San Secondo Parmense con il Palio delle Contrade, e ancora Copparo, Lugo, Bagno di Romagna, Predappio, Terra del Sole e Mondaino. L’organismo regionale che si riunisce il 23 a Modena è un’emanazione della Federazione Italiana Giochi Storici, l’associazione che rappresenta le più antiche tradizioni popolari e spettacolari del nostro Paese, con l’intento di valorizzare l’enorme ricchezza di questo patrimonio culturale tutto italiano. Modena con le sue Serate Estensi è entrata a far parte della Federazione nazionale, e in seguito dell’Associazione regionale, con le Serate Estensi, manifestazione ormai consolidata che per rigore storico, continuità e coinvolgimento di pubblico si pone alla pari delle grandi rievocazioni storiche della tradizione italiana.