Sassuolo: apre il cantiere della nuova sede del Liceo


Ha aperto questa mattina il cantiere della nuova sede del liceo Formiggini di Sassuolo che sorgerà in un’area di oltre 27 mila metri quadrati attigua all’attuale polo scolastico superiore. Si tratta dei lavori del primo lotto che consentiranno, entro l’inizio dell’anno scolastico 2008-2009, di mettere a disposizione della scuola 16 aule e sei laboratori.

Il costo complessivo da parte della Provincia di Modena è di oltre due milioni e 600 mila euro, più un milione stanziati dal Comune di Sassuolo per acquisire il terreno. Hanno partecipato alla cerimonia della posa della prima pietra Egidio Pagani, assessore provinciale ai Lavori pubblici, Graziano Pattuzzi, sindaco di Sassuolo, Silvia Facchini, assessore provinciale all’Istruzione, Paolo Anderlini, vicepreside del liceo e Cristina Benedetti, presidente del Consiglio di istituto.

“Mettiamo a disposizione – afferma Egidio Pagani, assessore ai Lavori pubblici della Provincia di Modena – del comprensorio una struttura moderna all’altezza delle esigenze e delle aspettative di ragazzi, famiglie e corpo docente. Con l’attuale ritmo di incremento delle iscrizioni, infatti, la vecchia sede del liceo non è più in grado di accogliere tutti gli studenti”.

Anche per il prossimo anno scolastico, infatti, il liceo continuerà ad utilizzare la soluzione temporanea della parrocchia Giovanni Neumann dove sono state costruite 13 nuove aule, “ma – come ricorda Silvia Facchini, assessore provinciale all’Istruzione – con questa nuova sede daremo una risposta definitiva al problema più importante di edilizia scolastica che avevamo in questa legislatura. Ricordo che il liceo in quattro anni ha visto quasi raddoppiati gli iscritti con una notevole affluenza dal bacino reggiano”.

Come sottolinea Graziano Pattuzzi, sindaco di Sassuolo, infatti, l’istituto “rappresenta una delle realtà scolastiche più rilevanti di tutta la provincia e da tempo necessita di una sede adeguata: il primo stralcio non risolve tutti i problemi, ma è il primo passo a cui ne seguiranno altri”.

L’intero edificio sarà costruito secondo stralci successivi con un investimento complessivo di 10 milioni di euro. Una volta completata la nuova sede avrà 55 aule, 20 laboratori, un’aula magna e la biblioteca; poi sarà costruita anche la nuova palestra.