‘Festa del Racconto 2007’ a ottobre a Carpi

A Carpi, dal 5 al 7 ottobre, si svolgerà la seconda edizione della ‘Festa del Racconto‘, in contemporanea al premio letterario nazionale Arturo Loria. Le parole dei grandi scrittori del passato, i nuovi autori del panorama del contemporaneo, scorreranno tra strade, piazze, cortili e giardini del centro storico, trasformati in insoliti palcoscenici.

Nelle cinquecentesche sale del Palazzo dei Pio paladini, banditori e danzatori di strada guideranno i visitatori, formando un corteo itinerante sulle tracce dell’Orlando Furioso. Mimmo Cuticchio con il suo “cunto” narrerà poi le vicende del poema eroicomico.

Dalle ‘Poltrone Narranti’ con letture, presentazioni di libri e spettacoli musicali, autorevoli esponenti del panorama letterario contemporaneo del calibro di Stefano Benni, Clara Sereni, Laura Pugno, Marco Vichi, Gianluca Morozzi, Valerio Varesi, Andrea Vitali, Raul Montanari, Vitaliano Trevisan, Giovanni Brizzi, Paolo Rumiz e Ornela Worpsi, introdotta da Davide Bregola, proporranno letture e presentazioni, accompagnati da spettacoli musicali.

Protagoniste delle tre giornate saranno le pagine di Laclos, Flaubert, Kafka, Natalia Ginzburg, Mark Twain, interpretati da Maria Paiato, Fausto Russo Alesi, e Francois Khan. Si toccheranno anche punte ironiche con la sferzante satira di maestri del Novecento quali Ennio Flaiano, Achille Campanile e Marcello Marchesi.

Ricordando come spesso l’immagine sia all’origine di ogni testo, si assisterà alla proiezione del book trailer tratto dal racconto del vincitore della sezione inediti, nonché video utilizzati come un’inedita quarta di copertina attraverso la quale i giovani autori presenteranno i loro racconti. Con un’altra interessante contaminazione Khan “leggerà”, aiutato da Proust, il dipinto di Vermeer ‘La veduta di Delft’. Il fotografo Giorgio Giliberti, con la mostra ‘Lettori in Festa’, narrerà, in un racconto fatto d’immagini, la prima edizione della Festa del Racconto. Ma l’arte, non dev’essere dimenticato, è prima di tutto creazione: proprio per questo saranno organizzati, per giovani ed adulti, laboratori di lettura e pittura: vere e proprie officine coordinate da Stas’ Gavronski e Alessandro Sanna. In totale trentasei eventi nella cornice del magnifico centro storico di Carpi, che spalancherà le sue segrete stanze nelle quali presente e passato si confonderanno, fino a creare una perfetta sintesi tra parola letta e scritta. Da assaporare. Da raccontare.

Per consultare il programma completo, visitare il sito CarpiDiem.