Festa Unità: stand con giochi casinò, associazione presenta esposto

L’Associazione Progetto handicap, onlus bolognese, ha reso noto di aver presentato alla Procura
della Repubblica un esposto-denuncia contro gli organizzatori della Festa nazionale dell’Unità, in corso al Parco Nord di Bologna, poichè all’interno ”si trova uno stand nel quale vengono effettuati giochi proibiti tipici dei casinò”.


Il presidente di Progetto Handicap, Vittorio Bacchetti, ricorda che la sua associazione nell’estate 2005 tentò di organizzare a Riccione una raccolta fondi per finanziare una scuola di musica per disabili, utilizzando giochi tipici dei casinò, con vincite esclusivamente in premi, con
esclusione di denaro.
L’iniziativa fu bloccata dalle forze dell’ordine, su ordine della Procura di Rimini, con sequestro dei
tavoli e chiusura del locale. Per questa iniziativa benefica il Presidente del Progetto e il proprietario del locale, che aveva prestato gratuitamente un stanza a Progetto Handicap, saranno rinviati a giudizio per gioco d’azzardo.

”Perchè – domanda Bacchetti nell’esposto, inviato per conoscenza anche al Prefetto di Bologna – trattandosi di iniziative analoghe, per una onlus c’è il reato di gioco d’azzardo e per un partito politico no?”.

”Due pesi e due misure – rileva il presidente dell’associazione – che attendono spiegazioni”.