PD, Comitato Promotore Emilia R.: abbassare a 1 euro il contributo voto

Abbassare da 5 a 1 euro il contributo per partecipare all’elezione delle assemblee costituenti nazionale e regionale del Partito Democratico, in programma il 14 ottobre. E’ la richiesta che il Comitato Promotore del PD dell’Emilia-Romagna, riunitosi ieri sera a Bologna, ha deciso di inviare al Comitato dei 45 e all’Ufficio Tecnico-Amministrativo Nazionale (UTAN).


“Per anziani, disoccupati e famiglie a basso reddito – sostengono in una lettera i coordinatori Raffaele Donini, Cristina Cavani e Caterina Ferri – i 5 euro rappresentano un onere che può effettivamente rappresentare un ostacolo e un impedimento alla partecipazione”.

Favorire al massimo l’affluenza al voto del 14 ottobre è, del resto, il preciso obiettivo cui è mirata l’attività del Comitato regionale, che deve inoltre svolgere una funzione di raccordo tra i Comitati per il PD sorti nelle diverse province.

“Se il successo della fase costituente dipende anche da quante persone andranno a votare il 14 ottobre – aggiunge Raffaele Donini – dobbiamo fare in modo che nulla ostacoli o limiti questa partecipazione”.

La riunione di ieri è servita poi per fare il punto sul lavoro che i vari Comitati Provinciali per il PD stanno portando avanti in vista dell’appuntamento del 14 ottobre e sulle iniziative di comunicazione da mettere in campo per dare a tutti i cittadini della regione le più ampie e complete informazioni possibili sulle modalità di voto, l’ubicazione dei seggi, i nomi dei candidati e la composizione delle liste nazionali e regionali.