A Imola tre casi sospetti del virus Chikungunya

Tre casi sospetti di Chikungunya nei dintorni di Imola sono stati notificati ieri al dipartimento di sanita’ pubblica dell’Ausl di Imola e da questi alla Regione Emilia Romagna. Si e’ ritenuto opportuno segnalare questi episodi anche se il sospetto e’ lieve e la notifica ha carattere prudenziale.


Nessun allarme quindi, ma molta attenzione nei confronti della zanzara tigre. In attesa dei
risultati dei primi accertamenti di laboratorio, che dovrebbero essere disponibili gia’ da domani, il dipartimento di sanita’ pubblica e i Comuni interessati hanno ordinato la disinfestazione preventiva delle abitazioni e dei giardini dei tre casi sospetti e delle aree nel raggio di 100 metri, come definito dal protocollo regionale.
Per
decisione della direzione generale dell’Ausl, inoltre, era gia’ stata ordinata nei giorni scorsi una disinfestazione straordinaria delle aree esterne a tutte le strutture dell’azienda sanitaria.