Attivisti Greenpeace dal 13 settembre al Sana

Gli attivisti di Greenpeace saranno dal 13 fino al 16 settembre al Sana, la più grande fiera italiana del biologico che ogni anno si tiene a Bologna.
I volontari, travestiti da mucche, prepareranno numerose iniziative per sensibilizzare consumatori e produttori sui problemi legati agli Ogm.


Allo stand di Greenpeace, nel padiglione n.22, venerdì 14 settembre alle ore 11.00, lo chef Gianluca Leoni, testimonial della campagna contro il transgenico, cucinerà e offrirà ai visitatori le sue ricette esclusive a base di Parmigiano non-Ogm, accompagnate da vini biologici.

“Siamo qui per puntare il dito contro il canale di entrata degli Ogm in Italia, rappresentato dai mangimi animali – spiega Federica Ferrario, responsabile della campagna Ogm per Greenpeace – così gli organismi transgenici entrano a far parte delle filiere dei prodotti Dop più
apprezzati, come ad esempio il Parmigiano-Reggiano, il tutto all’insaputa dei consumatori che non trovano in etichetta questo tipo di
informazioni. Invitiamo alla nostra degustazione anche il Presidente del Consorzio per discutere delle soluzioni al problema Ogm”.

Presso lo stand di Greenpeace sarà possibile unirsi agli oltre 11.000 che hanno già scritto al Consorzio del Parmigiano per chiedere l’eliminazione degli Ogm dalla sua filiera produttiva.

In occasione del Sana, Greenpeace lancia anche il concorso “Scaglie di creatività”. Sarà possibile inviare tramite il sito ParmigiaNOgm i propri
contributi grafici per una parodia della pubblicità del Parmigiano. Una volta pubblicate, le opere potranno essere votate dai navigatori. Il 1
dicembre sarà proclamato il vincitore, il cui lavoro verrà ufficialmente diffuso come comunicazione alternativa per un Parmigiano libero da Ogm.