Cerreto Laghi: nordic walking e nuovi turismi d’Appennino

la neve, Cerreto Laghi e l’Appennino tosco–emiliano si candidano a diventare meta ideale per il loisir e la pratica sportiva outdoor. Non solo d’ inverno sui percorsi e le piste da sci, ma anche nelle altre stagioni dell’anno, sui sentieri e nei boschi del crinale. Il nordic walking e le nuove forme di turismo sportivo sono al centro di “Natura, cultura e turismi d’Appennino”, rassegna di appuntamenti tra sport, studio e riflessione scientifica, in programma a Cerreto Laghi sino al 16 settembre, per promuovere sulle nostre montagne forme di turismo sostenibili, portatrici di nuovi stili di vita incentrati sul rispetto dell’ambiente e il contatto con la natura.

La manifestazione è promossa dal Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano in collaborazione con il Comune di Collagna, il Parco Regionale del Frignano, il Parco Regionale del Cento Laghi, l’Associazione Nordic Fitness Italia Italiana (ANI), la Federazione Italiana Nordic walking, l’Associazione Italiana Maestri di sci e il Collegio maestri di sci dell’Emilia-Romagna. Tra gli appuntamenti in programma un convegno sui nuovi modelli di turismo in Appennino (13 settembre); un workshop sulla pratica del nordic walking nei parchi italiani (15 settembre); un corso di formazione base (12-13 settembre) e una selezione per diventare istruttore nazionale di camminata nordica (13-16 settembre) organizzato dall’Associazione Nordic Fitness Italia e dalla Federazione Italiana Nordic walking.

“Rispettoso della natura, accessibile a tutti, praticabile 360 giorni all’anno e capace di soddisfare i bisogni di fisicità, naturalità e benessere del turista più evoluto, il nordic walking è l’icona di nuovo modo di vivere la montagna e di intendere il turismo – dice Fausto Giovanelli, presidente del Parco Nazionale dell’Appennino tosco emiliano – investendo su questa disciplina ma anche promuovendo progetti come Neve Natura e Appennino Reale puntiamo alla qualificazione dell’offerta turistica attraverso pratiche sportive dall’impatto ambientale zero, che permettono l’allargamento della stagionalità del turismo, senza essere prigionieri della neve”.

Domani, giovedì 13 settembre (ore 18), il primo importante appuntamento all’Hotel Cristallo si tiene il convegno “L’Appennino della neve e della natura” che sarà aperto dal saluto del sindaco di Collagna, Ugo Caccialupi, e da una relazione introduttiva sui turismi in Appennino e nei parchi a cura dell’Associazione Italiana Turismo Responsabile. Seguirà la tavola rotonda “Turismi in Appennino” a cui parteciperanno, tra gli altri, i presidenti dei tre parchi promotori della manifestazione, l’assessore al Turismo della Provincia di Reggio Emilia, Pierluigi Saccardi, il presidente del Gal Antico Frignano Appennino Reggiano, Luciano Correggi, il responsabile nazionale della Uisp Montagna, Santino Cannavò e il presidente nazionale del collegio maestri di sci, Luciano Magnani.
Sabato 15 settembre è in programma invece un convegno che offrirà un quadro completo del nordic walking, attraverso relazioni mediche e tecniche (aspetti scientifico-applicativi di queste nuove modalità di cammino) e con approfondimenti sui risvolti turistici ed economici di questa nuova disciplina importata dal nord Europa.