Modena: V edizione della rassegna ‘Note di Passaggio’

La quinta edizione di Note di Passaggio si svolge dal 6 ottobre 2007 al 20 gennaio 2008 in quattro comuni della provincia di Modena (Nonantola, Spilamberto, Castelnuovo Rangone e San Cesario sul Panaro) ed è curata dall’Associazione Amici della Musica di Modena.

Anche quest’anno la rassegna mantiene la struttura che ne ha decretato il successo nelle precedenti edizioni: offerta musicale ampia e differenziata sia dal punto di vista storico che degli organici strumentali, produzioni originali, lezioni-concerto, eseguite da solisti e ensemble di riconosciuto valore e di grande comunicativa. Tutti i concerti sono presentati dai musicisti stessi o dal direttore artistico della rassegna, in modo da offrire agli ascoltatori percorsi di scoperta o di approfondimento.

– Il 6 ottobre (Basilica di S. Cesario, ore 21,15) il duo pianistico Cavalli-Muccioli presenta musiche di Rachmaninov, Ravel e Chausson, in un percorso coinvolgente e virtuosistico, tra brani molto conosciuti e altri di più rara esecuzione, come il Poème de l’amour et de la mer di Chausson, cantato dal baritono Maurizio Leoni.
– Il 13 ottobre (Abbazia di Nonantola, ore 21,15) è la volta del Trio Voces Intimae (Riccardo Cecchetti, fortepiano, Luigi De Filippi, violino e Sandro Meo, violoncello. Il trio, noto per approfondire con successo il repertorio di primo ‘800, esegue musiche di Haydn, Hummel, Mendelssohn.
– Il 21 ottobre (Cinema Teatro “M. Troisi di Nonantola, ore 17) Note di Passaggio ospita La Ballata del Corazza, una produzione tra letteratura, musica e videoarte. Il testo è di Wu Ming 2, la musica di Quadrivium (associazione di musicisti del Trentino) e le immagini di Monica Condini. Si tratta di un testo grottesco e ironico accompagnato da musica e immagini coinvolgenti e a tratti “sconvolgenti”.
– Il 28 ottobre (Cinema Teatro “M. Troisi di Nonantola, ore 17) in collaborazione con l’Istituto Superiore di Studi Musicali “O.Vecchi”, si esibisce il Duo Horovitz, formato da Maura Gandolfo, clarinetto, e Francesco Bergamasco, pianoforte. I due giovani musicisti hanno già una notevole attività concertistica in Italia e all’estero e a Nonantola eseguono un programma che alterna classici come le Sonate di Poulenc e Martinu, e “novità” come Horovitz e Bergamasco.

– Il 4 novembre e l’11 novembre sono dedicati a due anteprime dei modenesi Concerti d’Inverno, dedicati alla musica degli ultimi cent’anni. Il 4, al Teatro delle Passioni di Modena, ore 17,30, un concerto ricco di suoni e colori, con due pianoforti e una grande quantità di percussioni. Sul palco Andrea Corazziari e Paolo Wolfango Cremonte – pianoforti, Matteo Fratesi e Giacomo Sebastianelli – percussioni, le musiche sono di Bartòk e Crumb: il primo è un capolavoro della letteratura del ‘900 storico, il secondo è un affascinante e coinvolgente lavoro di uno dei maggiori compositori americani, noto per i suoi timbri insoliti e ricchissimi.
– L’ 11 novembre, sempre al Teatro delle Passioni di Modena, ore 17,30, il pianista e compositore Paolo Marzocchi presenta un programma dal pianoforte “tradizionale” (Mussorgsky, Liszt e Berg) fino a sue composizioni con l’ausilio dell’elettronica e del video. Particolarmente interessante ed emozionante è il suo lavoro su immagini di Michal Kosakowsky, intitolato Just Like the Movies, incentrato sull’11 settembre 2001.
– Il 18 e il 25 novembre sono dedicati a due lezioni-concerto tenute dal compositore Claudio Rastelli. Il primo appuntamento (Cinema Teatro “M. Troisi di Nonantola, ore 17) è in collaborazione col Quartetto Kreutzer e sarà un interessante e divertente viaggio nel linguaggio e nelle forme della musica classica “tradizionale”. Il secondo (Spazio Eventi “L. Famigli” di Spilamberto, ore 17), in collaborazione con AdM Ensemble, è un analogo percorso negli anni più recenti della musica colta.
– Il 2 e il 9 dicembre (Cinema Teatro “M. Troisi di Nonantola, ore 17) due pianisti ormai molto noti al grande pubblico: Andrea Bacchetti e Ciro Longobardi. Il primo (2 dicembre) presenta un programma interamente bachiano basato sulle suites inglesi e francesi; il secondo propone il tema della “Notte” attraverso composizioni di Debussy, Ravel e Sciarrino.
– Il 16 dicembre (Spazio Eventi “L. Famigli” di Spilamberto, ore 17) si esibiscono i vincitori dell’ultimo prestigioso concorso Gaudeamus di Amsterdam: il Duo Disecheis ( David Brutti ai sassofoni e Filippo Farinelli al pianoforte), con il percussionista Mathias Reumert, eseguono un programma con tendenze e sonorità assai diverse, da Ravel a Hosokawa, da Xenakis a Frank Zappa.
– Il 22 dicembre (Basilica di S. Cesario, ore 21,15) è la volta del Quartetto Klimt (Matteo Fossi – pianoforte, Lorenza Borrani – violino, Edoardo Rosadini – viola, Alice Gabbiani – violoncello).
Ormai considerato una delle migliori formazioni italiane, il quartetto esegue capolavori di Brahms e Schumann, oltre alla recente composizione di Alessandro Solbiati.

Dopo la pausa natalizia Note di Passaggio riprende il 6 gennaio 2008 a Castelnuovo Rangone (Sala delle Mura, ore 17), dove il violinista Cristiano Rossi e il chitarrista Luigi Attademo eseguono un programma piacevole e virtuosistico con musiche di Bach, Paganini, Ibert e De Falla.
– Ancora a Castelnuovo il 13 gennaio è la volta di Maurizio Sciarretta – violino e Alessandro Maffei – pianoforte, in un classico recital per duo, con capolavori molto noti al grande pubblico (musiche di Beethoven, Schumann, Milstein e Franck).
L’ultimo concerto di Note di Passaggio è dedicato al grande violoncellista Enrico Bronzi che presenta musiche dal grande repertorio barocco per violoncello solo (musiche di Bach e Gabrielli).

La rassegna è realizzata in collaborazione con i Comuni di Modena, Nonantola, San Cesario, Spilamberto e Castelnuovo Rangone, ha ottenuto il patrocinio della Regione Emilia e della Provincia di Modena e il sostegno di Gruppo Hera, Unicredit Banca e Banca Popolare dell’Emilia Romagna.