Complanare San Lazzaro-Osteria Grande: il 24 settembre incontro con Anas

Si è tenuto questa mattina un incontro convocato d’urgenza dall’assessore provinciale alla Viabilità Graziano Prantoni per valutare la situazione
rispetto alle recenti dichiarazioni di Anas sullo slittamento dei lavori di completamento della Complanare San Lazzaro-Osteria Grande. Erano presenti l’assessore Prantoni, il capo compartimento Anas Lelio Russo e i sindaci
dei Comuni di San Lazzaro di Savena, Ozzano e Castel San Pietro Terme.


Dalla riunione è scaturita la necessità di convocare un incontro istituzionale per affrontare la questione Complanare, che si terrà in Provincia il prossimo 24 settembre e a cui parteciperanno i vertici di
Anas, la IV° Commissione consiliare della Provincia, i Consiglieri regionali, i Consiglieri comunali di San Lazzaro di Savena, Ozzano e
Castel San Pietro Terme, i deputati e i senatori regionali.

Nell’incontro odierno sono state espresse tutte le perplessità di Prantoni e dei sindaci nei confronti dell’operato di Anas.

“Siamo molto dispiaciuti per quello che Anas ha dichiarato negli ultimi giorni – ha detto Prantoni – e ho chiesto immediatamente un incontro per chiarire quanto letto sui giornali. Prima di tutto non è istituzionalmente corretto che si imparino
queste informazioni dalla stampa, mentre gli amministratori del territorio non vengono né interpellati né informati. In secondo luogo, l’idea di Anas di accorpare il lotto 2 e 3 in un unico lotto, e di far slittare di conseguenza l’inizio dei lavori nel 2011, non può che trovarci in netto
disaccordo. Ben altri erano stati i tempi previsti e le indicazioni che Anas ci aveva fornito in passato. Non è ammissibile dover aspettare ancora
degli anni per un’opera strategica per il territorio come la Complanare.
L’incontro del 24 servirà proprio a chiarire una volta per tutte che il territorio vuole risposte rapide, chiare e precise. Mobiliteremo tutti gli
amministratori, affinché Anas capisca che la strada imboccata non ci soddisfa minimamente, e trovi una soluzione per accelerare i tempi di
realizzazione della Complanare, un’opera, va ricordato, i cui lavori sono iniziati nel 1984”.