Maxi furto di piastrelle in un’azienda di Fiorano: 4 arresti

Quattro arresti per un furto di piastrelle di gres porcellanato per un valore al dettaglio di 50.000 euro appena messo a segno in un’azienda di Fiorano, sono stati compiuti al termine di un’indagine condotta dalle squadre di Pg del compartimento Polstrada di Bologna e della Polmare di Napoli.

L’ufficio di frontiera marittima di Napoli aveva accertato l’arrivo nel porto di alcuni carichi di piastrelle oggetto di furti in ditte del comprensorio ceramico modenese.

Le indagini hanno poi permesso di scoprire che alcuni autoarticolati partivano dal capoluogo campano per compiere i furti in Emilia, sulla base delle informazioni che ricevevano da un basista albanese residente nel modenese.

Servizi di appostamento hanno consentito di individuare l’azienda ‘prescelta’ e di assistere a tutte le fasi dell’ultimo furto, compiuto nelle prime ore di ieri. Per caricare i bancali, i malviventi hanno forzato il blocco accensione di un carrello elevatore della ditta.

A quel punto i quattro sono stati bloccati e arrestati in flagranza di reato. Si tratta di Altin Deromemaj, un albanese regolare di 27 anni residente a Savignano sul Panaro e tre campani: Lazzaro Cannavale, 34 anni di Castellamare di Stabia; Antonio Schettino, 50 anni di Castellamare di Stabia; Angelo Maffettone, 30 anni di San Gennaro Vesuviano.
L’autocarro utilizzato per il furto è stato sequestrato, e la refurtiva è stata restituita all’azienda.