Reggio E.: ‘Spallanzani & Balthasar’ da domani ai Musei Civici

Domani, venerdì 14 settembre, alle ore 18.30, presso i Musei civici di Reggio Emilia sarà inaugurata Spallanzani & Balthasar, una mostra d’eccezione curata da Alberto Agazzani per l’autore Pieter von Balthasar, recentemente salutato dalla critica come “Wundermeister del nostro secolo”, “maestro della meraviglia”, ma ancor più per la sede dell’esposizione, un luogo leggendario dove si mescolano scienza, bizzarria e polvere azzurra.

E’ la prima volta, infatti, che viene concesso ad un artista contemporaneo di “innestare” le proprie opere nel cuore della Collezione Spallanzani, che abita attualmente in una delle Gallerie dei Musei civici di Reggio Emilia.

Illustre scienziato, tra i fondatori della biologia moderna, Lazzaro Spallanzani aveva raccolto – nella sua abitazione – un incredibile “mondo della meraviglia”; collezione appunto accolta, dopo la sua morte, nei Musei di Reggio Emilia.
Tra stipi vecchiotti, bacheche e vetri puligosi, si snodano le naturalia di questo scienziato-artista per davvero unico: un percorso ammaliante, tra ‘poppanti’ e ‘nuotanti’, montoni a quattro corna, ramarri, tritoni e mostri; attraverso campionari di paesine, di stalattiti, di ‘fossili ambigui’; fino a sfidare la natura con fiori di conchiglie e meraviglie dell’abilità umana, oggetti degni di una principesca Wunderkammer.

Sullo sfondo di tali vetrine, in un simbiotico rispecchiamento, le bacheche di Pieter von Balthasar, su un tema appositamente coniato per l’occasione: Macchine per creare sogni agli insonni. Punteggiate (come è ormai consueto nell’ispirazione di questo artista) di antiche incisioni olandesi, stelle marine e fossili, di tendine fiamminghe e insetti mostruosi, liuti in miniatura e piccole “anamorfosi”, le Wunderboxes di Balthasar sono un omaggio alle 31 Variazioni Goldberg di J.S.Bach (create, in effetti, per un capriccioso nobile che conviveva con l’insonnia), ai fantasmi della notte, al suono metafisico di un clavicembalo.
E l’importante partitura bachiana sarà eseguita per Soli Deo Gloria alla sera (ore 21), nella chiesa del Cristo da Chiara Massini al clavicembalo.
Il concerto è a ingresso libero limitato ai posti disponibili.

La mostra sarà aperta dal 14 settembre al 7 ottobre 2007, dal martedì al venerdì: ore 9- 12; sabato e domenica: ore 10 – 13 e 16 – 19. Lunedì chiuso.