Bologna: operazione CC contro traffico cocaina, 2 arresti

Hanno preso il via dopo le segnalazioni di genitori preoccupati per un giro di cocaina in cui erano rimasti coinvolti i propri figli le indagini dei carabinieri di Castel di Casio che dopo dieci mesi di lavoro hanno bloccato lo spaccio che riforniva l’alta Valle del Reno.

Al termine dell’operazione denominata ”la Mandrakata”, i militari hanno arrestato due persone, ne hanno denunciate sette e hanno segnalato al prefetto 17 persone come assuntrici di sostanze stupefacenti. Sequestrati inoltre 9.500 euro ritenuti provento dell’attivita’ illecita.



Secondo l’accusa, al vertice ell’organizzazione c’era L. N., 38enne bolognese, arrestato, assiduo frequentatore dell’ippodromo di via dell’Arcoveggio e delle numerose agenzie di scommesse di Bologna dove aveva una vera e propria base operativa. Per trattare con i clienti usava gli sms in cui si parlava di scommesse sui cavalli. Uno
degli acquirenti, un operaio di un’amministrazione comunale dell’Alta Valle del Reno, per sfuggire ad eventuali controlli delle forze dell’ordine, utilizzava l’auto del comune per fare i propri acquisti di droga.



L’uomo e’ stato fermato nel febbraio scorso dopo aver acquistato sei grammi di cocaina in dosi gia’ confezionate e arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e detenzione di
stupefacente a fini di spaccio. Per lui anche il reato
di peculato.