28 centauri multati in controlli sull’Appennino reggiano

Ad attendere sulla provinciale 513 – nei pressi di Buvolo di Vetto – i numerosi motociclisti che si sono recati sull’Appennino reggiano, c’erano ieri i carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Castelnovo Monti e delle stazioni di San Polo d’Enza e Villa Minozzo oltre agli agenti della polizia municipale dell’associazione matildica Val Tassobbio – Comuni di Casina, Canossa e Vetto. Una ventina di uomini impegnati in un apposito servizio di controllo straordinario del territorio per
prevenire incidenti.


Complessivamente sono stati controllati 73 motociclisti e 28 sono stati multati. La maggior parte di loro aveva la targa troppo inclinata, uno stratagemma usato solitamente per sfuggire ai
controlli. Sono poi state elevate contravvenzioni per eccesso di velocità, mancanza di documenti, sorpasso azzardato e mancata revisione del veicolo.