A Porretta Terme la fiera su risparmio energia e fonti rinnovabili

Si presenta con una singolare anteprima -la ‘scommessa del blocco di ghiaccio’ – ‘Ecoappennino’, la Fiera-Expo dedicata alle tecnologie per il risparmio energetico e l’uso delle fonti rinnovabili per la montagna che si terrà a Porretta Terme dal 28 al 30 settembre.


La scommessa consiste nel dimostrare che un blocco di ghiaccio di due metri cubi, sigillato all’interno di una casetta realizzata con materiali ad alto potere isolante, uscirà dopo 23 giorni con una massa superiore al 70% dell’originale. Per far
toccare con mano, con un semplice esperimento, di benefici offerti dall’isolamento termico: che non solo garantisce fresco in estate e caldo in inverno, ma fa diminuire i consumi energetici, con conseguente riduzione delle emissioni inquinanti
e dei gas serra, nonchè la bolletta energetica.

Ecoappennino, promossa da Provincia di Bologna, Cisa (Centro innovazione sostenibilità ambientale), Comune di Porretta, Cosea (Consorzio servizi ambientali) e dalle Comunità Montane, presenterà oltre 20 padiglioni espositivi, lungo un percorso
che si snoda per nove piazze di Porretta. Accanto a 6 piazze tecnologiche a tema (dal fotovoltaico solare alla bioarchitettura alle biomasse), tre ospiteranno espositori legati al commercio di beni e servizi, alle attività di associazioni e istituzioni, e ai prodotti tipici dell’Appennino.br>
Durante la tre giorni, l’esposizione sarà accompagnata da una trentina di appuntamenti tra convegni, incontri, corsi di formazione. Sarà inoltre operativo uno ‘sportello energia per il cittadino’, uno spazio sarà assegnato in autogestione ad
associazione ed enti, e un altro sarà riservato alla
presentazione di libri alla presenza degli autori. Non mancherà un’area ristoro. Info: 0534/521104 o Eco Appennino.