Inaugurata oggi a Reggio la pista ciclopedonale di viale Umberto I

Nella rete ciclopedonale cittadina il percorso di viale Umberto I – inaugurato oggi dal sindaco Graziano Delrio, dall’assessore alla Mobilità Paolo Gandolfi e dall’assessore ai Lavori pubblici Carla Colzi – si caratterizza come un importante collegamento ciclabile dei quartieri sud della città al centro storico.

“Inauguriamo un tassello importante – ha detto il sindaco Delrio – della rete ciclabile della nostra città: quello di viale Umberto I è un tratto fondamentale della direttrice Reggio-Rivalta, una delle 12 ciclovie principali, proposte nel Piano della mobilità di Reggio Emilia. Qui transita ogni giorno lo stesso numero di auto e di ciclisti. A maggior ragione, è fondamentale offrire a chi sceglie la bicicletta un percorso sicuro e gradevole”.
Viale Umberto I infatti, strada-giardino aperta dai duchi d’Este come sfarzoso collegamento fra il palazzo di corso Garibaldi e le ville rivaltesi, è anche oggi un fondamentale asse stradale urbano. La ciclovia mette in contatto il centro storico alle ciclabili lungo il Crostolo, parte integrante di una greenway tra natura e storia, che conduce nel sistema delle ville estensi e, più a sud, nelle terre matildiche. Dunque, un percorso utile a chi si muove per lavoro o per studio, oppure per ricreazione e sport.
Seguendo i criteri di manutenzione per le piste ciclabili, che hanno come obbiettivo realizzare interventi di elevata qualità, è stato elaborato un progetto di riordino dell’infrastruttura finalizzato a garantire sicurezza a chi percorre la pista; definire una buona visibilità del percorso ciclabile; avere un appeal tale che la bicicletta sia una valida alternativa all’automobile.
Gli interventi si sono concretizzati in lavori di:
– sistemazione della pavimentazione bituminosa per garantire una buon comfort a chi percorre la ciclabile
– messa in sicurezza degli attraversamenti con dossi per rallentare i veicoli nei punti di conflitto fra la ciclabile e strade laterali (via Davoli, via Pontida e via Asioli)
– segnalazione con vernice rossa degli attraversamenti negli incroci stradali più pericolosi (piazzale Lepanto, via Murri e via Codro)
– utilizzo della segnaletica per consentire un facile orientamento a chi percorre la ciclabile
– sistemazione arredo urbano.
Nell’ottica di garantire un adeguato livello di comfort e sicurezza all’utente che percorre la cicabile di viale Umberto, nel tratto fra via Cassoli e piazzale Diaz (porta Castello), il progetto prevede interventi mirati a eliminare la sosta delle auto lungo il viale ciclopedonale e a rallentare il traffico veicolare per rendere sicuro l’attraversamento di via Cassoli.

Nell’ambito di porta Castello si sono eseguiti lavori di restringimento della carreggiata per creare parcheggi lungo la via, sistemazione della pavimentazione bituminosa, sistemazione delle aiuole degli alberi e della segnaletica orizzontale e verticale. Il costo degli interventi è di 80.000 euro.
La rete delle ciclabili nel comune di Reggio si estende per circa 120 chilometri, serve agilmente tutto il territorio urbano e buona parte del forese. E’ dimostrato che per spostamenti entro i cinque chilometri, la bicicletta è un mezzo decisamente competitivo rispetto all’auto: l’ideale per muoversi in una città delle dimensioni di Reggio.

Chi sceglie la bici merita un premio
Fra le iniziative della settimana della Mobilità previste per domani, 18 settembre (o venerdì 21 settembre in caso di maltempo), dalle 7.30 alle 11.30 presso 12 accessi al centro storico, il monitoraggio degli utenti della bicicletta e l’iniziativa “Chi sceglie la bici merita un premio”, a cura del Comune di Reggio e di Tuttinbici-Fiab.
Per il quarto anno consecutivo sarà realizzato un monitoraggio degli accessi in bicicletta al Centro storico. A tutti i ciclisti che passeranno saranno inoltre distribuiti gadget e materiale informativo.
La Settimana della Mobilità è un’occasione per sperimentare forme di mobilità diverse da quella legate a motorino e automobile. E’ un’occasione in più per utilizzare – per recarsi al lavoro, a scuola o a fare la spesa – mezzi di trasporto alternativi all’automobile e al motorino.
Per favorire questa modalità di spostamento e per incoraggiare quelli che hanno deciso di muoversi in bicicletta, si premieranno i ciclisti.
Ad ogni utente della due ruote verranno dati:
– un catarifrangente (per rendersi visibili di sera anche quando si attraversa la strada)
– un buono sconto per brioche e cappuccino a prezzo ridotto (euro 1,50 contro i soliti 2,10 – 2,20)
– una serie di opuscoli e depliant informativi sulle iniziative e i servizi del comune relativi alla bicicletta
– materiale informativo sull’attività di Tuttinbici.
Oltre che premiati, i ciclisti saranno anche contati
Il monitoraggio ha lo scopo di censire le due ruote che quotidianamente entrano nel cuore della città. L’anno scorso i ciclisti in ingresso in città attraverso i varchi sono stati più di 7.000.

Gazebo per le informazioni
Domani, martedì 18 settembre è prevista l’apertura di un desk informativo sulla Settimana della Mobilità dedicata quest’anno alla bicicletta, sulla Mobilità alternativa e i progetti del Comune di Reggio sul tema: è un gazebo, aperto al pubblico in piazza Prampolini, davanti al Battistero.
Il gazebo resterà attivo fino al 31 ottobre. Fino a sabato 22 settembre sarà aperto dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.