Sassuolo: ucraino cerca di corrompere vigili, denunciato

E’ un Ucraino di 31 anni il protagonista di un tentativo di corruzione ai Vigili Urbani di Sassuolo avvenuto ieri pomeriggio in via Verrazzano, vicino alla rotonda della circonvallazione e al centro commerciale Esselunga.

L’ucraino era al volante di un furgoncino con cui ha tamponato una Seat Ibiza su cui viaggiavano un 23enne residente a Casalgrande, che guidava l’auto, ed un suo amico che sono rimasti leggermente feriti ed hanno dovuto ricorrere alle cure dei medici del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Sassuolo. Quando gli agenti della Polizia Municipale di Sassuolo sono arrivati sul posto per effettuare i rilievi dell’incidente si sono resi conto che l’immigrato barcollava e lo hanno sottoposto al test dell’etilometro scoprendo che era completamente ubriaco.
Mentre i vigili iniziavano le pratiche per la denuncia ed il ritiro di patente per guida in stato di ebbrezza l’ucraino ha tirato fuori un fascio di banconote offrendo soldi ai due agenti perché tacessero del suo stato di ubriachezza. Convinto di poterla spuntare corrompendo gli agenti ha sventolato gli euro dicendo: “se chiudete un occhio e lasciate perdere vi do del denaro”. Gli agenti hanno inizialmente chiuso un occhio e gli hanno intimato di smetterla ma il 31enne ucraino non ha desistito e, convinto che dipendesse dalla cifra offerta, ha proposto una somma più alta. I Vigili Urbani hanno quindi iniziato le pratiche per una denuncia in guida di stato di ebbrezza ed anche per tentata corruzione di un pubblico ufficiale, reato molto più grave; l’ucraino si è anche visto sequestrare le banconote utilizzate per il suo goffo tentativo di corruzione e la patente di guida.
A prendersi cura dei due passeggeri della Seat Ibizia sono stati i sanitari del 118 arrivati in ambulanza dal vicino ospedale che li hanno poi trasportati al pronto soccorso dove gli è stata riconosciuta una prognosi di alcuni giorni.