Patrimonio calcistico e cultura sportiva: approvato Oldg



Il Consiglio Comunale ha approvato ieri all’unanimità un ordine del giorno in cui si “invita il Sindaco, la Giunta, i Parlamentari Bolognesi ad
impegnarsi affinché venga salvaguardato il patrimonio calcistico del Bologna e, nel contempo, a proseguire con sempre maggiore impegno sulla strada intrapresa della promozione di una cultura sportiva basata sui valori etici, di lealtà, di rispetto dell’avversario, di fair play e di non violenza al fine di costituire per i giovani che si accostano al mondo dello sport reali condizioni di formazione e di crescita personale”.


In premessa si sottolinea che la partita Bologna-Brescia ha riproposto in maniera traumatica nella coscienza degli sportivi bolognesi l’immagine di
un calcio iniquo e corrotto; che vi è la necessità di fare chiarezza nel mondo del calcio anche alla luce delle vicende che si sono riproposte in
maniera clamorosa che vanno sotto il nome di calciopoli.

“Non possiamo evidentemente condividere – si precisa nell’odg – atteggiamenti contrari a regole sportive, che devono essere salvaguardate
in ogni occasione, pur comprendendo umanamente che una momentanea irritazione possa causare una reazione ‘fuori dalle righe’ per i presunti torti subiti dalla propria squadra”.

L’ordine del giorno è stato presentato dal consigliere Giuseppe Pinelli e sottoscritto dai consiglieri Bianchi e Gattuso.