Approvato in consiglio a Maranello il Patto per la scuola



Approvato nel consiglio comunale del 18 settembre il ‘Patto per la scuola’ tra il Comune di Maranello e le scuole del territorio. Alla seduta, tenuta in forma “aperta”, oltre a giunta e consiglieri sono intervenuti diversi esponenti del mondo scolastico locale.

Erano presenti il dirigente del Circolo Didattico di Maranello Angela Casolari, il dirigente delle scuole medie “A. Ferrari” Assunta Diener, il dirigente dell’IPSIA “A. Ferrari” Nico Danieli, la figura di sistema del Distretto di Sassuolo Patrizia Intravaia, l’insegnante delle scuole d’infanzia di Gorzano Claudia Zanella, la vicaria dirigente delle scuole medie “A. Ferrari” Annamaria Ghiaroni, la presidente del consiglio d’istituto dell’IPSIA Giuliana Scaglioni, il presidente del Consiglio di Circolo Gaetan Cancilleri.

“La finalità del patto è la qualificazione del sistema integrato di istruzione pubblica quale condizione strategica per lo sviluppo culturale, sociale e civile della comunità”, ha spiegato Virgilia Santandrea, assessore alla pubblica istruzione. “A Maranello il primo patto venne firmato nel 2000, dopo l’emanazione del regolamento dell’autonomia scolastica. Oggi, a distanza di 7 anni, è ormai consolidato e assume una valenza più accentuata, in quanto trova la sua centralità nel territorio e nella comunità maranellese. In questi anni l’autonomia scolastica non può dirsi completamente decollata nella scuola italiana: il patto certamente va in questa direzione e sostiene, rafforzandola, l’autonomia. Dal canto loro le scuole attraverso il patto sono consapevoli delle azioni che l’amministrazione comunale vuole intraprendere nei campi di loro competenza e possono interloquire con l’amministrazione stessa in modo proficuo e efficace a vantaggio di tutta la comunità scolastica. Il patto ha infatti come finalità concrete quelle di rendere effettivi i diritti dei bambini e degli adolescenti, promuovere il successo formativo e la partecipazione di alunni, docenti e genitori”.

“Abbiamo voluto un consiglio comunale aperto per dar voce ai protagonisti del patto, al mondo della scuola, ma anche per dare un’opportunità d’intervento a chi sente di aver qualcosa da dire sulla scuola, le sue esigenze, le opportunità che offre”, ha detto il sindaco Lucia Bursi. “Il patto per la scuola è un accordo che stringiamo con i dirigenti scolastici della scuola statale primaria, della scuola secondaria di primo grado e della scuola secondaria di secondo grado di Maranello. La scuola è il centro del sistema formativo; è la guida, assieme alla famiglia, alla crescita dei bambini e dei ragazzi. Il Comune è impegnato in vari ambiti, a partire dall’edilizia scolastica. E’ dei giorni scorsi l’inaugurazione delle nuove scuole primarie Stradi: una struttura moderna, adatta alle nuove esigenze, ricca di opportunità formative”.

Hanno votato a favore del documento tutti i consiglieri con l’eccezione di Romano Madrigali (UDC, astenuto) e Stefano Vandelli (Lega Nord, contrario)