Consiglio Comunale questa sera (20/9) a Fiorano

Questa sera, presso la sala consiliare di Via Santa Caterina è stato convocato il Consiglio Comunale di Fiorano Modenese. La seduta si apre con la “Commemorazione consigliere comunale Rocco
Larocca”, il capogruppo del Partito di Rifondazione Comunista, recentemente scomparso, presente in Consiglio Comunale dal 1995, riconfermato nelle elezioni del 1999 e del 2004.

Era nato ad Abriola, in provincia di Potenza, il giorno 1 aprile 1946. Con la famiglia si è poi
trasferito a Fiorano Modenese per lavorare in una azienda ceramica, fino al raggiunto pensionamento. Si procederà quindi alla surroga; la prima dei non eletti nella lista di Rifondazione Comunista è la sig.ra Anna Saselle.

Nell’ordine del giorno seguono poi le approvazioni di due Pua (Piano Urbanistico Attuativo) di iniziativa privata: “Rio Salse” e “Ghiarola
Vecchia – San Francesco”. Ancora urbanistica per l’approvazione della convenzione riferita
all’intervento unitario convenzionato “Immobiliare Sant’Agostino srl.” in Viale della Vittoria.
Viene quindi proposta l’approvazione dello schema di convenzione con la Regione Emilia Romagna per la costituzione della “Community Network Emilia
Romagna”, relativamente ai servizi di e-government e ai servizi gestionali degli enti, alla partecipazione congiunta e all’adesione delle iniziative di PiTER (Piano Telematico Emilia Romagna) per il triennio 2007-2009, alla
partecipazione congiunta a bandi nazionali e comunitari.
Il Consiglio Comunale affronta in conclusione di serata i quattro temi proposti dai consiglieri comunali: l’ordine del giorno presentato dal
consigliere Graziano Bastai avente ad oggetto: “Avviamo la procedura per
l’intitolazione di una strada comunale a Oriana Fallaci”, l’interrogazione presentata dal consigliere Luciano Dian in merito alla sentenza n.535 del 16/3/2007 emessa dal Tribunale di Modena,
l’interpellanza (con dibattito) presentata dal consigliere Graziano Bastai in merito all’acquisto dell’immobile Casa del Popolo, l’nterpellanza
presentata dal consigliere Luciano Dian in merito ad affissioni abusive.