Falsi acquisti case: truffa da 10 mln di euro



Un truffa da 10 mln di euro ai danni della Carire di Bologna per mutui accesi a immigrati per l’acquisto di case a prezzi gonfiati. A scoprirla sono stati i carabinieri della Compagnia di Castelmassa (Rovigo) che hanno arrestato 6 persone, tra cui il direttore di un’agenzia dello stesso istituto di credito, e i vertici di un’agenzia immobiliare di Ferrara e della società di intermediazione finanziaria Mel di Bologna.

Le indagini iniziarono lo scorso febbraio. In poco meno di un anno il direttore di banca aveva concesso 86 pratiche di mutuo a immigrati reclutati per l’occasione dall’organizzazione che aveva messo a punto un sistema di truffa che, secondo gli investigatori, se fosse continuata ancora per un paio d’anni avrebbe potuto creare danni molto forti alla banca.