Soffocato durante parto: Leoni (FI) denuncia ‘chiesto pagamento ticket’

“L’Usl di Modena ha toccato davvero il fondo, anche sul piano etico e morale. Alla mamma del bimbo morto per soffocamento durante il parto naturale effettuato nell’agosto del 2006 al Policlinico di Modena, alla quale fu negato il parto cesareo, è arrivata in questi giorni la richiesta di pagamento di un ticket di 36,15 euro. Il pagamento insoluto si riferirebbe ad un esame effettuato dalla mamma all’interno del Policlinico di Modena due giorni dopo al tragico evento sul quale è ancora aperta l’inchiesta della magistratura”.


A denunciarlo in una interrogazione all’Assessore regionale alla sanità Bissoni è il Consigliere regionale di Forza Italia, Andrea Leoni, che già nell’agosto del 2006 sollevò e denunciò il caso alla Regione Emilia Romagna.

“Siamo vicini, oggi come allora, ai genitori del piccolo Ciro – ha affermato il Consigliere regionale Azzurro – al cui dolore seguito al tragico evento si aggiunge oggi la rabbia legata al grottesco ed ingiustificabile errore della dirigenza del Policlinico di Modena.
In attesa che l’inchiesta avviata un anno fa dalla magistratura faccia piena luce e giustizia sulle responsabilità alla base di questo terribile fatto di cronaca, chiediamo che l’Assessore regionale alla Sanità Giovanni Bissoni e la dirigenza sanitaria del Policlinico di Modena, rivolgano le proprie scuse ai genitori del bimbo e spieghino subito e chiaramente cause e responsabilità di questo grottesco caso”.