Castellarano: la semestrale di GranitiFiandre

Decisa crescita del fatturato consolidato del
20,9% a 120,8 milioni di euro e un ancor più importante sviluppo in termini di marginalità con Ebitda a 22,5 milioni (+78,4%), Ebit a 14,7
milioni (+159,5%) e Risultato ante imposte a 14 milioni di Euro (1 milione nel primo semestre 2006) con un trend superiore anche alle previsioni del Budget 2007 e del Business Plan 2008-2009.

Questi i dati più rilevanti contenuti nella relazione semestrale al 30 giugno 2007 approvata oggi dal Consiglio di Amministrazione di GranitiFiandre –
azienda leader mondiale nella produzione e commercializzazione di lastre in grès porcellanato alto di gamma alternative ai marmi e graniti di cava
– quotata al segmento STAR della Borsa Italiana.

A fronte di un mercato interno in linea con il precedente esercizio, di assoluto rilievo è
l’incremento del fatturato negli altri paesi europei (+22,5%, pari a 7,9 milioni di Euro di incremento) e soprattutto nei mercati del resto del mondo, dove lo sviluppo complessivo ha toccato il +60,6% con un fatturato aggiuntivo pari a 13,3 milioni di Euro; tali risultati sottolineano con forza la bontà del processo di internazionalizzazione del Gruppo.
Notevole l’incremento nel semestre del fatturato di materiale a marchio, caratterizzato da margini reddituali più elevati, le cui vendite si attestano a 90,5 milioni di Euro contro i 70,2 milioni di Euro del
corrispondente periodo 2006 con un incremento di 20,3 milioni di Euro (+28,8%); l’incidenza del core business è così passata dal 73,3% al 77,2% del fatturato complessivo.

Il Risultato Operativo Lordo (Ebitda) al 30
giugno 2007 è di 22,5 milioni di euro, in crescita del 78,4% rispetto ai 12,6 milioni del primo semestre 2006 e con un incidenza sul fatturato del
18,6% (12,6% nel primo semestre 2006). Il Risultato Operativo (Ebit) è in crescita del +159,5% con un incidenza sul fatturato del 12,2% (5,7% al 30 giugno 2006), attestandosi a un valore di 14,7 milioni di euro superiore persino a quanto conseguito dal Gruppo Granitifiandre nell’intero
esercizio 2006.

Il Risultato ante imposte è di 14 milioni di euro, contro il milione di Euro del pari periodo 2006, e con un’incidenza sul fatturato dell’11,6% (1% nel primo semestre 2006).

Il Risultato Netto di Gruppo è positivo per 7,6 milioni di euro a fronte di una perdita per 2,8
milioni del primo semestre 2006 (dovuta all’effetto cambio Euro/Dollaro negativo per 3,8 milioni di Euro).
La posizione finanziaria netta al 30 giugno 2007 è negativa per 49,4 milioni di Euro contro i 47,8 milioni di Euro del 31 dicembre 2006. Estremamente positivi i flussi di cassa generati dalla gestione corrente, pari a 20,9 milioni di Euro al lordo delle imposte e 15,1 milioni di Euro al netto delle stesse. Positivo l’andamento del working capital che a fronte di un incremento del
fatturato del 20,9% pari a 21 milioni di Euro nei primi sei mesi del 2007, ha assorbito liquidità per soli 2,3 milioni di Euro.

La crescita internazionale. Lo sviluppo dei dati del primo semestre dell’esercizio trova ragione non tanto nella conferma dell’andamento sul mercato italiano, sostanzialmente in linea con il precedente esercizio, quanto nei risultati ottenuti nei mercati esteri dalla controllata americana StonePeak e dalla tedesca Porcelaingres. L’incremento delle vendite a marchio nei paesi europei è stato del +28% pari a 8,3 milioni di Euro di fatturato aggiuntivo. Tale risultato è stato ottenuto grazie al successo dei prodotti GranitiFiandre e Porcelaingres soprattutto in Germania (+8,8%), in Francia (+24,8%) e in diversi altri paesi quali Russia,
Olanda, Polonia, Ungheria, Romania, Grecia, Svizzera e Austria. Ma è soprattutto nei mercati del resto del mondo che si è registrato il maggior sviluppo, +59,3% per un fatturato aggiuntivo pari a 12,6 milioni di Euro, risultato del continuo apprezzamento sui mercati nord-americani
ed asiatici del marchio GranitiFiandre e del nuovo brand StonePeak sia presso i principali architetti e decision maker sia presso i più
importanti operatori della distribuzione locale. +89,3% l’incremento del fatturato a marchio negli Stati Uniti con vendite complessive nel
semestre per 24,5 milioni di Euro. Buoni risultati anche in Cina, dove i progetti commerciali in essere ed in fase di sviluppo, tra cui il negozio
a insegna Geologica Shop a Shangai, hanno portato ad una crescita delle vendite per oltre 1 milione di Euro. Sono oggi 74 i punti vendita diretta
del Gruppo, 72 a insegna Geologica Shop, 50 dei quali all’estero. Il 25 maggio è stato inaugurato il 70° Geologica Shop aperto nel mondo, il negozio Haus Design a Guadalajara in Messico. Nel mese di Giugno è stato inoltre inaugurato il Geologica Shop denominato “Design Center”, un’area espositiva di 500 mq nel pieno centro di Vienna, con l’intento di creare un polo nella promozione del Made in Italy. Siglato poi un altro importante accordo di franchising che ha portato all’apertura in settembre di un nuovo Geologica Shop a Lugano in Svizzera, che prevede anche la fornitura di materiali a marchio per oltre 1,3 milioni di Euro per i prossimi cinque anni. È prevista entro breve l’apertura di
ulteriori 3 negozi a Miami, Guangzhou in Cina e a Valladolid.

Previsioni. “Riteniamo vi siano tutte le condizioni perché il trend di crescita evidenziatosi nella prima metà dell’anno possa proseguire anche nei mesi a venire – afferma Graziano Verdi, Presidente e Amministratore Delegato di GranitiFiandre – e i primi dati relativi al terzo trimestre lo confermano”. Infatti, sulla scorta di un portafoglio ordini significativo e di un fatturato a marchio cresciuto nel bimestre luglio-agosto di oltre
il 16%, la capogruppo GranitiFiandre S.p.a. è attesa ad un ulteriore incremento dei volumi e della redditività. Anche per la controllata tedesca Porcelaingres si prevede un secondo semestre in crescita, supportato da un fatturato che ha segnato un +60% nei primi 2 mesi del terzo trimestre, dal rafforzamento di tutti i margini e da un portafoglio
ordini di fine agosto più che raddoppiato rispetto al corrispondente periodo 2006. Ottimi segnali poi dallo stabilimento americano e dal marchio StonePeak: 8,8 milioni di dollari fatturati nel bimestre luglio-agosto, +46% rispetto al pari periodo 2006, e continuo rafforzamento di tutte le relazioni e prospettive commerciali. Si segnala
infine che il fatturato progressivo consolidato di fine agosto 2007, conferma l’incremento del primo semestre, con una crescita di oltre il 20%.

“Con queste basi guardiamo con estrema fiducia al raggiungimento e superamento degli obiettivi di crescita previsti dal budget 2007 e dal
Business Plan 2008/2009 – continua Verdi – che prevedono in 3 anni una crescita del fatturato del 44%, un Ebitda in progresso del 129% e un Ebit
più che triplicato rispetto al 2006”.