Gli ultimi appuntamenti della Settimana Europea della Mobilità

Oltre seimila ciclisti monitorati in quattro ore agli ingressi del centro storico, centinaia di persone all’inaugurazione del percorso ciclopedonale del Crostolo, iniziative private e pubbliche di promozione delle due ruote, dal premio Cimurri alle pubblicazioni delle mappe delle ciclabili.

La Settimana europea della mobilità sostenibile, che si concluderà domani, sabato 22 settembre, con un convegno all’Università di Modena e Reggio Emilia e altre iniziative, testimonia ancora una volta una predisposizione radicata nei reggiani all’utilizzo della bicicletta, supportata dai numerosi interventi del Comune di Reggio Emilia, che solo nel 2006 ha investito 2 milioni e 800mila euro per la mobilità ciclabile e coinvolge quotidianamente nell’uso della bici bambini e scuole: nell’anno scolastico 2006-2007, 400 alunni di 10 scuole hanno infatti partecipato al bicibus, insieme a 220 accompagnatori, 11 insegnanti e 6 dirigenti scolastici.

E saranno proprio il bicibus e le politiche per favorire l’uso delle due ruote i temi al centro del convegno dedicato alla ‘Giornata nazionale del bicibus’ che si terrà domani, dalle ore 9, nell’aula magna di viale Allegri 9, al quale parteciperanno Graziano Delrio, sindaco di Reggio Emilia, Paolo Gandolfi, assessore comunale alla Mobilità, esperti e insegnanti che illustreranno esperienze nazionali e internazionali di mobilità ciclabile.

Dopo l’apertura del sindaco Delrio, l’assessore Gandolfi presenterà “La mobilità ciclabile a Reggio: piani e politiche per uno sviluppo”. A seguire, Matteo Dondè, consulente del Comune di Reggio Emilia, illustrerà “Il Bici Plan. Il piano della rete delle piste ciclabili a Reggio Emilia: interventi, strumenti di realizzazione e un progetto pilota”. Fabio Masotti, responsabile della manifestazione Bimbimbici Fiab, proporrà alcune riflessioni su “La mobilità ciclistica nelle scuole”, mentre insegnanti e genitori racconteranno la loro esperienza rispetto a “Il BiciBus a Reggio Emilia: una risposta vincente ai problemi della mobilità”.
Per allargare il dibattito ad esperienze nazionali e internazionali sul tema, Marco Cervino del Consiglio nazionale delle ricerche – Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima, illustrerà “Pedal: un progetto sperimentale della Regione Emilia Romagna per gli studenti dagli 11 ai 14 anni”, ed Emmanuel Roche dell’associazione Altermodal racconterà le “Esperienze francesi di Vélobus e PédiBus”.
Concluderanno la giornata Gianfranco Zavalloni, pedagogista e dirigente scolastico, con un intervento su ”I diritti dei bambini alla mobilità”, e Andrea Leverano dell’EcoIstituto di Bolzano che presenterà il quadro europeo del settore attraverso il contributo “Spostamenti casa-scuola: buone pratiche in Italia e in Europa”.
Nel corso del convegno saranno proiettati un video sul bicibus e le immagini di biciclette realizzate dai bambini con materiali di scarto dalla produzione industriale nel corso del laboratorio di ReMida ‘Bici tante’ e installate nel sottopasso tra piazza Marconi e piazzale Europa.
Al termine dell’incontro, inoltre, saranno sorteggiati i vincitori delle biciclette messe in palio da Caam per chi avrà inviato o consegnato, entro le 11 di domani, il questionario sulle abitudini di spostamento in città che può essere compilato on-line sul nuovo sito dedicato alla mobilità (Nuove idee in circolazione) o presso il gazebo installato in questi giorni in piazza Prampolini.

Nel pomeriggio di sabato, la giornata proseguirà con un’escursione in bicicletta lungo le strade fra i torrenti Crostolo e Tresinaro, a cura dell’associazione Tuttinbici-Fiab di Reggio Emilia, e con il mercatino biologico che in piazza Fontanesi dalle ore 9 alle 18 proporrà prodotti biologici, biodinamici ed equosolidali.

In bicicletta tra Crostolo e Tresinaro
Cicloescursione con partenza alle 15.30 da piazza Prampolini. Attraverso la rinnovata ciclopedonale di viale Umberto I, il nuovo tratto della ciclopista del Crostolo, lato est di via De Santis, via Ruggero da Vezzano, si raggiungerà Albinea. Ritorno da Botteghe, Rivaltella, Reggia di Rivalta, via della Canalina.
Poco più di venti chilometri, da percorrere tranquillamente, per un ritorno previsto entro le ore 18.

‘Mercato bio’
Dalle ore 9 alle 18, in piazza Fontanesi, si terrà un mercato dei prodotti biologici, biodinamici ed equo-solidali, in collaborazione con la sede regionale dell’associazione italiana dell’agricoltura biologica (Aiab).
L’iniziativa è nata anche per ufficializzare l’adesione del Comune di Reggio Emilia all’Associazione “Città del Bio” che opera per sviluppare e promuovere la cultura del biologico e le produzioni biologiche, per informare ed orientare i cittadini verso un consumo etico e consapevole, per promuovere lo sviluppo ecosostenibile, l’impiego di tecniche e prodotti ecocompatibili sia nei settori produttivi che nel terziario, più in generale la qualità della vita nelle città. Il tutto sviluppando iniziative e servizi nel campo della tutela, della promozione e dell’informazione.
Promuovere la “cultura del biologico” e lo sviluppo del “biologico” nelle sue diverse forme risulta uno dei percorsi attuabili per individuare opportunità e soluzioni, nella direzione di un modello di sviluppo attento alla conservazione delle risorse, alla compatibilità ambientale ed alla valorizzazione delle differenze locali e, quindi, alla qualità della vita.
Saranno presenti diverse aziende produttrici di biscotti, crackers, succhi di frutta, spezie, salumi, carne, vino, olio, ortofrutta, confetture, miele, salse, prodotti cosmetici… e il punto informativo AIAB.

Informazioni: ComuneInforma, via farini 2/1, tel. 0522 456660 – 456600.