Le modifiche alla viabilità fioranese

La modifica della viabilità di accesso al centro storico fa parte di un articolato progetto complessivo per riqualificare il centro di Fiorano, comprendente la trasformazione di Piazza Ciro Menotti e la sua pedonalizzazione, la riorganizzazione e la nuova regolamentazione dei parcheggi, il riutilizzo delle ex scuole come sede degli uffici tecnici comunali, l’utilizzo degli spazi del Palazzo Astoria come sede degli uffici cultura, sport e di associazioni, la realizzazione della nuova biblioteca e ludoteca nell’area delle ex scuole Pascoli, la riqualificazione di Piazza Giovanni Paolo II (il piazzale del Santuario).


Questi progetti, che porteranno al centro storico nuove opportunità dal punto di vista commerciale, culturale e sociale, debbono essere supportati da una viabilità coerente. Nell’insieme delle proposte studiate, discusse con tutti i soggetti coinvolti, con associazioni di categoria e con i cittadini, figura l’inversione del senso di marcia in Via Vittorio Veneto che ha lo scopo di: spostare sulla Pedemontana parte del traffico di attraversamento, eliminare dalle vie interne al centro storico gli attraversamenti impropri, favorire chi ha come meta il centro di Fiorano per utilizzarne i servizi commerciali, pubblici e sociali, velocizzare gli spostamenti nella pausa pranzo per chi fa ritorno in famiglia.

Le rotatorie e gli svincoli realizzati sulla Pedemontana e sulla Circondariale, insieme alla prossima realizzazione di altre opere come la rotatoria sulla Ghiarola Nuova e sulla Via Regina Pacis, consentono di spingere sulla Pedemontana il traffico pesante e quella fascia di traffico che attraversa il territorio fioranese senza utilizzarlo, facendo transitare sulla San Francesco chi da Sassuolo si dirige verso Spezzano.
Quando l’inversione è stata messa in atto, si sono evidenziate due criticità: il tappo che si creava nel tratto compreso fra le due rotatorie nella Circondariale, capace di provocare lunghe colonne, e l’uso improprio per attraversare Fiorano della viabilità interna al centro storico, con disagi dei residenti.
L’Amministrazione Comunale sta predisponendo le necessarie contromisure: nel tratto che va dalla rotatoria di Via Ghiarola Nuova alla doppia rotatoria di Via Ghiarola Vecchia e Via Santa Caterina, la corsia centrale diventerà percorribile, mentre attualmente è riservata ad attraversamenti non più utili. Ci saranno perciò due corsie di marcia in direzione Maranello e una in direzione Sassuolo. I lavori sono previsti alla fine della settimana prossima.

Quanto alla viabilità interna l’Amministrazione Comunale ribadisce di volere difendere la vivibilità nel centro storico e non permetterà che essa peggiori in Via Marconi e nelle strade utilizzate dall’ “attraversamento improprio”. Ha atteso questi giorni per verificare il livello fisiologico di assestamento e interverrà nelle prossime settimane con tutte le misure necessarie.

Dai primi rilevamenti risulta che una parte di traffico si è già spostata sulla Pedemontana e che quindi il numero di passaggi nell’arco delle 24 ore su Circondariale e Statale è complessivamente diminuito, ma necessita di una più equilibrata distribuzione perché la Circondariale subisce una pressione eccessiva.

L’Amministrazione Comunale continuerà il monitoraggio quotidiano del traffico e assicura che saranno adottati tutti i provvedimenti utili con tempestività e senza remore. Chiede ai cittadini un po’ di pazienza perché i risultati ottenuti in questi tre anni nel settore della mobilità dimostrano la serietà e l’impegno con la quale il Comune di Fiorano agisce. Invita ricorda a coloro che hanno segnalazioni o domande da porre, che è possibile rivolgersi all’Ufficio Relazioni con il Pubblico 0536.833.239 – e-mail.