Il Consiglio Comunale di Fiorano ha commemorato Rocco Larocca



Con autentica, profonda e manifestata commozione, il Consiglio Comunale di Fiorano Modenese, alla ripresa dei lavori dopo la pausa estiva, ha commemorato Rocco Larocca, il capogruppo di Rifondazione Comunista scomparso per un male incurabile in una serata che rimarrà nella memoria di tutti per la sua intensità e autenticità.

Alla presenza dei familiari, il presidente Egidio Pagani ha ricordato la figura istituzionale di Rocco Larocca, il suo impegno nel sindacato, nella politica e nelle istituzioni locali. Il sindaco Claudio Pistoni ne ha evidenziato le doti di grande umanità e onestà, il suo attaccamento alla famiglia e ha consegnato alla famiglia una raccolta degli articoli apparsi sul periodico comunale che citano l’attività di Rocco Larocca o esprimono i suoi contributi politici. I capigruppo, al termine del loro intervento, hanno donato una targa alla moglie Assunta Gigante e ai figli Nicola, Dino, Donatello e Adriano. E’ stata inoltre avanzata la proposta di devolvere il gettone di presenza ad una associazione di volontariato che sarà indicata dalla famiglia.

Rocco Larocca era capogruppo del Partito di Rifondazione Comunista in Consiglio Comunale a Fiorano Modenese dal 1995, riconfermato nelle elezioni del 1999 e del 2004. Nato ad Abriola, in provincia di Potenza, il giorno 1 aprile 1946, con la famiglia si è poi trasferito a Fiorano per lavorare in una azienda ceramica, fino al raggiunto pensionamento.