Lettera aperta ‘Conto anch’io a Sassuolo’ alla direzione dell’Ospedale



A seguito della petizione popolare dei giorni scorsi circa i tempi d’attesa dei pazienti del Pronto Soccorso, il Comitato “Conto anch’io a Sassuolo”, ha inoltrato una lettera aperta alla Direzione Generale dell’Ospedale di Sassuolo, alla Direzione Generale dell’USL di Modena e al Presidente della Regione dell’Emilia Romagna, Dott. Vasco Errani. Per conoscenza la lettera è stata inviata a tutti i Sindaci del Distretto.


Oggetto: petizione popolare: “I cittadini firmatari della presente, desiderano esprimere la loro legittima richiesta che consiste nel richiedere una diminuzione del temo d’attesa dei pazienti al Pronto Soccorso“.

Lo scrivente, Piccinini Dott. Ivano, in persona del legale rappresentante del Comitato “Conto anch’io a Sassuolo”(di seguito denominato “Il Comitato”)

Premette
1. Il Comitato ha raccolto e ricevuto numerose comunicazioni di critiche e polemiche nei confronti dell’assistenza medica del “Pronto Soccorso “ di Sassuolo.
2. Dopo una attenta analisi della situazione generale dell’ospedale ed in particolare l’assistenza sanitaria del Pronto Soccorso si è preso coscienza della fondatezza delle lamentele dei cittadini.
3. Il Comitato individua nella sanita’ locale e nell’ospedale di Sassuolo un bene “Comune” da salvaguardare e un diritto da tutelare.
4. Da cio’ è nata l’iniziativa di utilizzare uno strumento costituzionalmente previsto – la petizione popolare – per stimolare e indicare all’Amministrazione che il servizio molto spesso non soddisfa le esigenze dei pazienti.

Chiedono
· ai Sindaci del distretto di Sassuolo, al Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale e al Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di essere garanti del funzionamento della rete assistenziale, che assicuri sul territorio la presa in carico della persona con bisogno di salute affinché sia accompagnata in tutte le fasi: prevenzione, diagnosi, terapia domiciliare semplice e complessa, ospedalizzazione.
· di una diminuzione del tempo d’attesa dei pazienti al Pronto Soccorso;
· di assicurare che la sanità pubblica programmi i servizi necessari e di verificare l’uso delle risorse;
· di garantire la piena integrazione territorio-ospedale, affinché tutta la popolazione abbia garantito il diritto alla salute quale parte fondamentale dei diritti di cittadinanza;
· di assicurare che la sanità pubblica programmi i servizi necessari e di verificare l’uso delle risorse;
· di revocare gli eventuali provvedimenti discriminatori adottati e di adoperarsi affinché la necessità di un’oculata gestione della spesa sanitaria regionale non venga pagata solo dai soggetti più deboli e bisognosi attraverso l’aumento delle cure a pagamento e l’abolizione dei servizi di assistenza;
· di vigilare sui percorsi post ospedalieri rendendosi garante della assistenza post-ospedaliera e contribuendo alla formazione delle equipe territoriali (infermieri, specialisti, fisioterapisti e operatori socio sanitari);
· di valorizzare la funzione di ospedale di riferimento provinciale ad alta specializzazione attivando e potenziando le funzioni di unità spinale, trauma center ,oncologia ed ematologia, chirurgia generale, specialistica e d’urgenza, progetto maternità, pronto soccorso e centrale operativa (118) che deve coordinare tutte le attività di emergenza;
· di assicurare il mantenimento dei reparti e dei servizi attualmente esistenti nel Pronto soccorso e anzi prevederne il loro miglioramento e potenziamento, in ragione del cospicuo bacino d’utenza della struttura;
· di attivare anche a Sassuolo i servizi sanitari territoriali, ancora oggi assenti;
· di fissare un incontro urgente tra il Presidente della Regione e i rappresentanti delle Amministrazioni Comunali interessate.
Il diritto alla salute, sancito dalla Costituzione, deve essere difeso e tutelato da chiunque ricopra un ruolo istituzionale, a qualunque livello e di qualsiasi bandiera politica.
Fiduciosi per un riscontro positivo, sentitamente ringraziamo anticipatamente per la cortese attenzione.
Rimaniamo pertanto a Vs. disposizione per ulteriori chiarimenti e per un eventuale incontro con tutti gli interessati.
Vi porgiamo sincere espressioni di stima e Vi ringraziamo ancora per la collaborazione che vorrete prestarci , con l’occasione Vi porgiamo i ns. migliori saluti.

Piccinini Dott. Ivano
(Presidente del Comitato “Conto anch’io a Sassuolo)