Bagnolo: altre due rapine a carico dell’operaio arrestato il 10 settembre



I Carabinieri di Bagnolo in Piano lo avevano arrestato la mattina del 10 settembre scorso dopo un colpo fallito ai danni di una banca di San Tommaso della Fossa, e di uno riuscito dieci minuti dopo in piazza Garibaldi, nello stesso paese, per un bottino di 6.000 euro.

Analizzando altre due rapine, sempre ai danni della stessa banca di San Tommaso della Fossa, i carabinieri hanno trovato elementi di colpevolezza certi a carico dell’uomo, un operaio di 42 anni residente a Bagnolo, F.D., allora rintracciato dai militari grazie alle descrizioni di alcuni testimoni.
Si tratta delle rapine messe a segno nel pomeriggio del 29 giugno e nella mattina del 20 agosto. Nel primo caso, parzialmente travisato e armato di coltello, si fece consegnare circa 2.500 euro; nel secondo 8.000 euro e sempre con le stesse modalità.
Ad incastrarlo per l’ennesima volta, oltre agli indumenti e agli effetti posseduti all’atto della rapina che sono stati riconosciuti dai dipendenti della banca, le registrazioni delle telecamere a circuito chiuso.