Stadio Giglio: sindaco vieta vendita e somministrazione alcolici



E’ vietata la vendita o somministrazione di bevande alcoliche nelle adiacenze dello stadio “Giglio”, in occasione degli incontri di calcio. Lo stabilisce un’ordinanza firmata dal sindaco di Reggio, Graziano Delrio, indirizzata ai titolari di esercizi situati nella zona dello stadio. Il divieto vale anche per gli eventuali venditori ambulanti che dovessero posizionarsi nelle vicinanze dell’impianto sportivo.

Lo stop alla vendita di alcolici, di qualsiasi gradazione, è in vigore tassativamente in occasione delle manifestazioni sportive e comunque nella fascia orario compresa fra le ore 13 e le 19.

L’ordinanza è stata emessa in seguito a segnalazioni e su richiesta della Questura di Reggio, i cui agenti hanno accertato che, in occasione degli incontri di calcio che si disputano al “Giglio”, alcuni spettatori si sono presentati ai varchi d’ingresso “in evidente stato di alterazione psichica, dovuta all’assunzione di sostanze alcoliche o in possesso di contenitori con tali bevande, acquistate immediatamente prima”.

Il divieto è supportato dalle recenti indicazioni dell’Osservatorio nazionale per le manifestazioni sportive del ministero dell’Interno, in cui si sottolinea che la presenza di soggetti nelle condizioni di alterazione dovute all’assunzione di alcolici “potrebbe mettere in serio pericolo sia il regolare svolgimento degli incontri di calcio, sia l’ordine e la sicurezza pubblica”.

Tale decisione conferma l’attenzione e l’impegno dell’Amministrazione comunale nella limitazione del consumo eccessivo di alcolici, qualora possano creare turbamento dell’ordine e della sicurezza pubblica, ed essere nocivi per la salute e l’incolumità degli stessi assuntori.