Carpi: al via dal 1° ottobre i provvedimenti antismog



Regione, Province e Comuni dell´Emilia-Romagna oltre i 50 mila abitanti (tra questi anche Carpi) hanno firmato il sesto Accordo per la qualità dell’aria che contiene indirizzi e misure per combattere inquinamento e polveri sottili in tutto il territorio. Nel corso del 2007 a Carpi sono stati ben 63 i superamenti del limite per quanto riguarda le polveri sottili, contro i 35 ammessi dalla legge.


Dal primo ottobre e fino al 31 marzo 2008, dal lunedì al venerdì (dalle 8.30 alle 18.30) scatterà il divieto di circolazione per tutti i veicoli a benzina con omologazioni precedenti all’Euro 1 e per tutti i veicoli diesel pre Euro 2; non potranno inoltre circolare motocicli e ciclomotori a due tempi precedenti alla normativa Euro 1. La novità di quest’anno è che dal 7 gennaio al 31 marzo le limitazioni della circolazione verranno estese anche ai diesel pre Euro 3, nel caso in cui siano sprovvisti di filtro antiparticolato.

Potranno circolare sempre e liberamente le auto elettriche e ibride, quelle a metano e a Gpl, le autovetture a benzina Euro 4 e i diesel Euro 4, dotati di filtri antiparticolato, le auto con almeno 3 persone a bordo (car pooling) se omologate per 4 o più posti, e con almeno 2 persone se omologate a 2 posti, le auto condivise (car sharing), i ciclomotori e i motocicli omologati in conformità alle direttive europee successive all’Euro 1, oltre ad altri veicoli dotati di deroga.

L’area interessata a questi provvedimenti è la stessa degli ultimi anni, ovvero quella compresa tra via Nicolò Biondo, via Carducci, via Petrarca, via De Amicis, via Volta, via Tre Febbraio, via Catellani, via Cavallotti, via Marx. Per quanto riguarda il blocco della circolazione il giovedì per tutti i veicoli, dalle ore 8.30 alle ore 18.30, che entrerà in vigore a partire dal 10 gennaio e fino alla fine di marzo, saranno le singole amministrazioni a valutare l´opportunità di mantenere o revocare il provvedimento, anche con il supporto delle previsioni meteorologiche e di qualità dell’aria. Nei giorni di blocco della circolazione ricordiamo che sia Arianna che il servizio Prontobus saranno gratuiti.

L’Accordo prevede infine misure per il rafforzamento del trasporto pubblico locale e incentivi per la mobilità e l’edilizia sostenibile e recepisce inoltre gli impegni presi per far fronte all’inquinamento atmosferico dalle Regioni del bacino padano.


Per informazioni: 059 649213 (QuiCittà) – 059 649555 (Polizia Municipale) – 059 649449 (Settore Ambiente) – Liberiamo l’aria.