Modena: ‘Urban Blocks’, creatività e arte per riprendersi la città



Riappropriarsi della città con gli strumenti dell’arte, della creatività e del design: è questo l’obiettivo del progetto Urban Blocks, che si presenta alla città sabato 29 settembre con una prima festa di inaugurazione a palazzo Santa Chiara, in via degli Adelardi, dalle 17 in poi.


Trasformare aree cittadine in luoghi facilmente controllabili, rendendo duttili e governabili spazi normalmente caotici, modificare le percezioni abitudinarie e sperimentare azioni che sappiano stravolgere lo spazio cittadino: idee ambiziose, come la prima delle sfide che il gruppo di lavoro di Urban Blocks ha deciso di affrontare, un intervento creativo nello spazio antistante il condominio R-Nord di via Cataletto, in programma dal 6 al 13 ottobre. Per tutta la settimana, gli operatori saranno al lavoro per realizzare un’installazione ad hoc, documenteranno la propria attività con riprese audiovisive e fotografie e cercheranno di coinvolgere abitanti e frequentatori della zona, fino alla presentazione dei risultati prevista per sabato 13.

Il progetto Urban blocks, che da quest’anno riunisce e coordina le attività degli spazi giovani Arteteca e Talentho, punta a promuovere l’utilizzo degli spazi pubblici da parte della cittadinanza. Tra i prossimi eventi in programma ci sono infatti una manifestazione nella zona Tempio e una giornata per promuovere l’uso dei mezzi di trasporto pubblico, in collaborazione con Atcm.
Altre informazioni su Urban Blocks, scrivendo a info@urbanblocks.org o chiamando lo 059 285676. La sede di Urban Blocks è in piazza Liberazione 13 a Modena.