Nomadi: Forza Italia raccoglie firme per dire stop a sprechi e nuove aree



Dopo avere denunciato in conferenza stampa i 5 milioni di euro spesi dal Comune in dieci anni per favorire i nomadi, Forza Italia scende in piazza, sabato 6 ottobre, per raccogliere firme contro il progetto comunale delle microaree e contro gli sprechi di denaro pubblico a favore dei nomadi. Il punto per la raccolta firme sarà allestito per tutta la giornata in via Emilia Centro a Modena, all’altezza di Piazzetta dell’orologio.

“Vogliamo dare voce e testimonianza – ha affermato il Consigliere regionale Andrea Leoni, Capogruppo di Forza Italia in Comune a Modena – alla maggioranza dei cittadini modenesi che non vogliono il dannoso e costoso progetto delle microaree dei nomadi e che si sentono offesi da una amministrazione che lo ha imposto con arroganza senza alcun confronto con la città.

Vogliamo informare su come in questi 10 anni il Comune di sinistra ha gettato soldi pubblici per garantire servizi, privilegi e favori negati a tutti i contribuenti onesti. Vogliamo che i soldi delle nostre tasse vadano a sostenere i cittadini onesti che ne hanno veramente bisogno e non a pagare terreni e bollette agli zingari.

E’ ora di dare una grande lezione di democrazia e civiltà ad una giunta di sinistra che, arroccata dentro il Palazzo comunale, ha totalmente perso di vista l’interesse dei modenesi. Invitiamo tutti i cittadini che hanno a cuore il bene e la sicurezza della città di firmare e fare firmare per dire basta alla politica pro nomadi del Comune di Modena”.