Reggio E.: musica sacra alla chiesa di San Pellegrino



In attesa del concerto del duo Antonio Frigé (organo) e Gabriele Cassone considerato da Luciano Berio “uno dei più grandi esecutori di tromba sulla Terra” in programma domenica 14 ottobre nella Chiesa di Santa Teresa, Soli Deo Gloria propone per lunedì 8 ottobre, alle ore 21, nella Chiesa di San Pellegrino, un itinerario di musica sacra che spazia dal gregoriano a G.Kurtag con l’esibizione degli insegnanti e del coro delle classi di Canto dell’Istituto Diocesano di musica e liturgia “Don Luigi Guglielmi” di Reggio Emilia.

Loredana Bigi (soprano), Alice Borciani (soprano), Patrizia Filippi (flauto), Mariagrazia Baroni (pianoforte), Nadia Torreggiani (pianoforte), Primo Iotti (harmonium) proporranno musiche di Lorenzo Perosi, M. Grancini, G. Gariboldi, César Auguste Franck, G. Machaut, S. Mercadante, L. Valcavi, Gabriel Urbain Fauré, C. Simper, L. Valcavi, S. Mercadante, Camille Saint-Saëns, O. Ravanello, Gioachino Rossini, G. Menozzi, A. Banchieri.



L’Istituto diocesano di musica e liturgia promuove la formazione di animatori dell’assemblea liturgica; la cultura e la pratica della musica liturgica; lo studio del canto e degli strumenti musicali per la liturgia; la conoscenza e la divulgazione del patrimonio della musica liturgica antica e contemporanea.

Al servizio della diocesi e in collaborazione con i suoi organismi pastorali, l’Istituto inizia il suo trentesimo anno di vita e di attività con un stupore e ringraziamento per il cammino percorso e per tutto quello che è stato possibile fare da quando il vescovo Gilberto Baroni, nell’estate del 1978, comunicò alla diocesi la costituzione di una scuola diocesana di musica per la liturgia, affidandone la direzione a don Luigi Guglielmi, con l’appoggio di mons. Guerrino Orlandini. Attualmente l’Istituto diocesano di musica e liturgia è diretto da Giovanni Mareggini, in collaborazione con l’Ufficio liturgico diocesano. Alice Borciani, Loredana Bigi, Mariagrazia Baroni, Nadia Torreggiani, Primo Iotti collaborano alla formazione degli allievi in qualità di docenti di canto, pianoforte e organo.



Ingresso libero limitato ai posti disponibili.