15/21 Ottobre ‘La Settimana dello Scienza’ a Fiorano



L’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Fiorano Modenese, con il patrocinio della Provincia di Modena, organizza la seconda edizione di “Scienza a Fiorano. Lo spettacolo della scienza” in programma dal 15 al 21 ottobre 2007, con mostre, conferenze, scienza-aperitivi, documentari, fun science, laboratori che sis volgono nelle ex scuole elementari Giovanni Pascoli, al cinema teatro Astoria e al Castello di Spezzano. Tutte le iniziative sono a ingresso libero.

Hanno collaborato alla Settimana della Scienza la Biblioteca Comunale, la Ludoteca Comunale, l’Associazione Teatrale Tir Danza, l’Associazione “Amici del Castello”, il Dipartimento di Matematica Pura e Applicata “G. Vitali” dell’Università di Modena e Reggio Emilia, il Liceo Scientifico “A.F. Formiggini” di Sassuolo, l’I.T.I.S. “A. Volta” di Sassuolo, studenti e volontari.
La Settimana della Scienza si articola in due grandi gruppi di iniziative: una parte è rivolta alle scuole. Si tratta di mostre e laboratori, conferenze e percorsi didattici interattici rivolti alle classi di scuole primarie, scuole secondarie inferiori e scuole secondarie superiori. La partecipazione avviene esclusivamente su prenotazione sino ad esaurimento turni di attività e già anche per questa seconda edizione stanno giungendo adesioni oltre le potenzialità di accoglienza. Si va dalla mostra “Simmetria, giochi di specchi”, a “Gimcane scientifiche”, agli spettacola “Il Naufragio”, “Il Viaggio nel tempo”, ad attività sperimentali di laboratorio.

Le iniziative aperte a tutti iniziano giovedì 18 ottobre con la proiezione del film-documentario “Una scomoda verità” di Davis Guggenheim, con Al Gore. Si L’introduzione è affidata a Luca Lombroso, meteorologo della trasmissione “Che tempo che fa”.
Venerdì 19 ottobre, al Castello di Spezzano, conferenza sui Sistemi Deterministici con Giorgio Goldoni, ovvero quando il presente, con tutt’al più una briciola di passato, determina il futuro.

Sabato 20 ottobre, ore 10, incontro sul tema “Perchè studiare matematica?”, relatrice Franca Cattelani, ovvero riflessioni su che cos’è la Matematica e idee per l’Orientamento Universitario. Alle ore 18, scienz-aperitivo con Luca Chiesi per la presentazione del suo libro: “Dall’alchimia alla “fusione fredda” e oltre: le reazioni nucleari a debole energia”.
Domenica 21 ottobre, al Castello di Spezzano, conferenza di Franca Cattelani su “L’affascinane mondo dei frattali”. Alle ore 18 scienz-aperitivo “Il trucco c’’è… e si vede” con Andrea Spagni.

Numerosi gli appuntamenti espositivi del week-end: “Simmetria giochi di specchi” con il laboratorio della ludoteca “Costruiamo un caleidoscopio”, “Medicina e apparecchi medicali al tempo della nonna”, “Gauss ieri e oggi”, “Lab Car. Laboratori di genetica per tutte le età”, “Uno scatto per la scienza” con le immagini che hanno partecipato al concorso indetto da Scienza a Fiorano.
In biblioteca sono a disposizione: libri attivi e divertimento a disposizione dei lettori più piccoli (3-6 anni), libri per scoprire, pillole di scienza, manualetti spiritosi per bambini e ragazzi, riviste scientifiche in consultazione.
L’Assessore alle Politiche Culturali Maria Paola Bonilauri così ha presentato “Scienza a Fiorano”: “vale la pena di fare alcune riflessioni circa le ragioni che sostengono il progetto e guidano la scelta delle tante iniziative che concorrono alla sua fisionomia complessiva: innanzitutto la grande partecipazione con cui è stato accolto lo scorso anno, a testimonianza di un’esigenza diffusa di confronto col variegato e complesso mondo della scienza; la convinzione che nella moderna società della conoscenza chi non riuscirà ad acquisire strumenti e competenze del sapere è destinato a rimanere ai margini, non solo dei circuiti economici e delle opportunità di occupazione ma anche, e soprattutto, della possibilità di comprendere il suo tempo, di esserne soggetto attivo e consapevole; se, d’altra parte, la diffusione delle conoscenze è così importante, è altrettanto necessario garantirne a tutti l’accesso: se sapere è potere, allora questo non può essere lasciato nelle mani di pochi, ma sottoposto al controllo e all’intervento più ampio possibile. La scienza non è un sapere esoterico riservato ad intelligenze superiori; la scienza è e deve essere di tutti e per tutti: si tratta quindi di adottare linguaggi e metodi divulgativi capaci di farla diventare patrimonio universale.

Ulteriori informazioni: Segreteria: tel. 0536.833.418 – e-mail – web:
Comune Fiorano.