Sassuolo: Lega Nord, campionato della foglia secca


Una nuova disciplina per passare il tempo libero sembra stia prendendo piede fra i politici del centro-sinistra di Sassuolo. Forse un vero campionato a numero chiuso che non prevede la partecipazione di forze politiche dello schieramento di centro-destra. Sembra che lo scopo di questo passatempo consista nell’utilizzare tutte le energie a disposizione per scagliare una foglia secca in presenza di un forte vento contrario.

La stagione è quella giusta sia per la presenza di innumerevoli foglie secche, che giacciono sia sui marciapiedi che sulle strade senza che nessuno si preoccupi minimamente di raccoglierle, sia per il fatto che, specialmente in autunno, l’inversione climatica da caldo a freddo, crea situazioni favorevoli a giornate caratterizzate da forti venti che soffiano incessantemente dai vari punti cardinali.
Il vincitore di questo tipo di gare sembra non sia chi lancia più forte ma chi “la spara più grossa”. In una di queste giornate ventose, sembra si sia svolta una partita del campionato durante la quale si è notata una splendida prestazione del Sindaco di Sassuolo Graziano Patuzzi che ha esordito dichiarando pubblicamente che “la situazione a Braida è visibilmente migliorata”.

Dai controlli delle forze dell’ordine e dalle notizie riportate dai quotidiani locali si capisce che furti, rapine ed azioni criminose di vario tipo, sono notevolmente aumentate. Circola la voce, specialmente nel quartiere di Braida, che si vedano in circolazione numerose “facce nuove” il che fa pensare ad un considerevole aumento dei clandestini nulla facenti sul territorio. Come faranno queste persone a vivere? Andranno ancora una volta ad ingrossare le file dei lavoratori “in nero” che artigiani ed imprenditori senza scrupoli sembra assoldino in cambio di un salario da fame?
E’ questo il motivo che spinge le forze politiche, specialmente dell’estrema sinistra, a proteggere ad oltranza anche i clandestini definiti “poveracci” in cerca di guadagnarsi il pane? Forse i cosiddetti “comunisti” si prestano a fare “l’interesse del padrone”? Se questa è la “situazione visibilmente migliorata”, a cosa si andrebbe incontro se la situazione “peggiorasse visibilmente”? Lasciamo spaziare la fantasia e cerchiamo di non sforzarci più di tanto nell’immaginarci uno scenario certamente catastrofico. Dall’ultima azione condotta dalle forze dell’ordine circa una settimana fa, la quale si è conclusa con l’arresto di diversi clandestini e sicuramente voluta dal Sindaco, è constatabile che la situazione è veramente preoccupante in quanto ogni volta che le forze dell’ordine intervengono in modo incisivo, aumenta il numero degli arrestati. Siamo forse in prossimità di nuove elezioni? Azioni con impiego di un numero elevato di uomini, mezzi e perfino un elicottero della Polizia, infatti, si sono sempre e solo viste prima delle consultazioni elettorali.



Mauro Guandalini Segretario Lega Nord Padania Sassuolo