Polizia M. ‘invitata’ a ritardare sulle rapine: Leoni (PDL) chiede spiegazioni


“L’importante è capire chi ha rivolto l’invito agli agenti della Polizia Municipale di Modena ad arrivare in ritardo sulle rapine rispetto alle Forze dell’Ordine? Visto che dal provvedimento disciplinare assunto nei confronti dell’agente che, nel corso di una assemblea sindacale, avrebbe detto di avere ricevuto l’invito orale ad intervenire in ritardo sulle rapine, è stato contestato il fatto di avere divulgato pubblicamente l’accaduto e non il merito dell’invito appare evidente che questo ‘consiglio’ ci sia effettivamente stato. A questo punto non nascondiamoci dietro un dito. Vogliamo sapere chi ha pronunciato quelle parole e quali provvedimenti saranno presi nei suoi confronti”.


Sono alcune domande contenute in una articolata interrogazione rivolta al Sindaco di Modena Giorgio Pighi dal Consigliere regionale del PDL, Andrea Leoni, Capogruppo in Consiglio comunale a Modena.

“C’è bisogno di un chiarimento ufficiale da parte dell’Amministrazione comunale e del Comando della Polizia Municipale. Il punto è capire se quest’invito sia stato rivolto o meno e da chi, non chi l’abbia reso pubblico. Perché, invece di confermare o smentire l’accaduto il Comando sembra si stia solo occupando della pubblicità della cosa invece che della gravità della questione? A più di 20 giorni dalla pubblicazione della notizia la vicenda anziché essere risolta, presenta tratti sempre più oscuri e perciò inaccettabili. A questo punto il Sindaco Pighi ed Comandante della Polizia Municipale hanno il dovere di chiarire tutti gli aspetti della vicenda. Ed è bene che lo si faccia pubblicamente in Consiglio comunale”.