Sassuolo: più vicina l’adozione del Poc, compreso il centro storico


E’ stata adottata nei giorni scorsi dalla Giunta del Comune di Sassuolo la delibera avente ad oggetto “Criteri di indirizzo per la selezione delle richieste e proposte degli ambiti territoriali per la formazione del primo piano operativo comunale (poc) a seguito di avviso pubblico”. Si tratta di un decisivo passo in avanti verso l’adozione del Piano Operativo Comunale, lo strumento d’attuazione del PSC.

“In questi mesi, cioè fin dal primo momento nel quale mi sono insediato all’Assessorato all’Urbanistica – afferma l’Assessore all’Urbanistica del Comune di sassuolo Ruggero Cavani – ho sempre avuto un obiettivo: portare a termine l’iter iniziato con l’approvazione del PSC, adottare entro la fine della legislatura lo strumento, il POC (Piano Operativo Comunale) che ne permetterà la sua reale attuazione.
Ho incontrato dal semplice cittadino che aveva bisogno del modesto ma importante intervento nel suo pezzo di terra fino ai referenti di grandi società che interveranno su pezzi significativi della città.
Davvero un lavoro interessate e insieme impegnativo che mi ha fatto avvicinare ad un mondo e a delle problematiche fino allora molto sconosciute.
In questi giorni – prosegue Cavani – con l’approvazione della delibera di Giunta numero 240 del 14 ottobre ci stiamo avvicinando alla meta prefissata.
Siamo passati dalla prima fase nella quale l’Amministrazione invitava la cittadinanza ad un coinvolgimento e ad un confronto al fine di definire in tal senso un piano partecipato, discusso e costruito con la gente ed ampiamente articolato durante il quale si sono raccolte oltre 120 domande, ad una seconda fase dove una commissione tecnica, all’uopo nominata, verificherà l’ammissibilità al POC delle domande.

A quel punto, a coloro che avranno i requisiti, si richiederà, magari invitandoli a portare ulteriore documentazione, di partecipare al primo POC.
Credo che il lavoro che si sta predisponendo sia molto serio e attento tanto ai bisogni dei soggetti attuatori quanto alle esigenze della collettività nelle sue variegate caratteristiche: urbanistiche, ambientali, sociali ed economiche.
In questa sede voglio ringraziare tutti i miei collaboratori – conclude l’Assessore all’Urbanistica del Comune di Sassuolo Ruggero Cavani – che stanno svolgendo e saranno chiamati a svolgere anche nei prossimi mesi, un lavoro puntuale e minuzioso. Ringrazio inoltre i diversi professionisti che stanno supportando questo lavoro e confido in questo modo che si possa entro l’anno vedere l’adozione di questo nuovo strumento urbanistico”.