Respinge accusa di esibizionismo adducendo a sua difesa l’impotenza


carabinieri2Nonostante diverse testimonianze lo inchiodino, respinge l’accusa di esibizionismo sulle rive dell’Enza adducendo a sua difesa l’impotenza. Ma i Carabinieri di Montecchio Emilia non hanno considerato la circostanza come causa esimente del reato: il codice prevede infatti sanzioni per chi compie atti osceni a prescindere dalle disfunzioni. L’uomo, 48 anni, di Reggio Emilia, ha ammesso di aver preso la tintarella integrale, ma negato anche tecnicamente l’autoerotismo. Diverse donne che prendevano il sole però hanno descritto le sue gesta: ora ne risponderaàal giudice.