A Formigine la sicurezza obiettivo chiave dell’Amministrazione


foto ciclabileLa sicurezza è sempre un obiettivo chiave dell’Amministrazione comunale. Lo ha confermato il Sindaco Franco Richeldi, illustrando le linee programmatiche che definiscono gli obiettivi e le azioni da realizzare nel corso della legislatura, che sono state al centro del dibattito dell’ultima seduta del Consiglio comunale.

Negli ultimi anni è stato potenziato il controllo del territorio attraverso l’aumento dell’organico della Polizia Municipale, la videosorveglianza e l’istituzione dei Volontari della sicurezza e della Polizia di prossimità. “E’ necessario continuare nell’attuazione del Piano della Sicurezza che ha come attori tutti i soggetti coinvolti nella tutela dell’ordine pubblico, con il coordinamento della Prefettura di Modena – ha detto il Sindaco – In particolare, si prevede di ampliare il sistema di videosorveglianza su aree particolarmente critiche; potenziare il vigile di prossimità e gli interventi costanti di controllo; rafforzare qualità e quantità dei servizi di Polizia Municipale nell’ambito del corpo unico di zona, con l’intento di garantire una maggiore presenza sul territorio anche attraverso adeguamenti ulteriori dell’organico; valorizzare e potenziare il ruolo e la presenza dei Volontari della sicurezza, coordinando le azioni di controllo di prossimità con il contributo anche dei cittadini; continuare nel potenziamento degli interventi di controllo della viabilità che fino ad oggi hanno permesso una riduzione significativa degli incidenti stradali. Infine particolare attenzione dovrà inoltre essere riservata al monitoraggio di infiltrazioni della criminalità organizzata e a tutte quelle forme di microcriminalità che si possono manifestare ai diversi livelli”.

L’Amministrazione continuerà ad impegnarsi a realizzare, anche in via sperimentale, diverse iniziative volte al miglioramento della mobilità. “Intendiamo realizzare, avendone poste tutte le condizioni, la Tangenziale Sud che allontanerà ulteriori quote di traffico dal centro cittadino e metteremo in attuazione l’accordo raggiunto con la Regione Emilia-Romagna con l’obiettivo di rendere la linea ferroviaria Modena-Sassuolo un’asse portante della mobilità sostenibile, attraverso l’ammodernamento di mezzi e fermate e soprattutto l’eliminazione dei passaggi a livello e la loro sostituzione con sottopassi carrabili e ciclo-pedonali, che si uniranno alla rete di piste ciclabili collegate a Modena e al distretto – ha aggiunto Richeldi – Per questo motivo si svilupperà, in accordo con gli enti coinvolti, il progetto per la realizzazione del sottopasso Via Giardini-Via Liandi-Via Monzani, grazie al quale sarà possibile operare una vera e propria ricucitura tra la zona est e la zona ovest di Casinalbo”.

E’ compito dell’Amministrazione saper coniugare politiche di sviluppo e innovazione del proprio territorio, garantendo la sostenibilità ambientale, l’utilizzo razionale e limitato del territorio, evitando lo sfruttamento economico e le rendite speculative. “In questi anni abbiamo compiuto un lungo e complesso tratto di strada per dotare Formigine del Piano Strutturale Comunale (PSC) – ha poi sottolineato il Sindaco – In questa legislatura renderemo operativo questo strumento che salvaguardi la qualità del vivere, ricercando un nuovo e più sostenibile equilibrio fra domande sociali ed ambiente, fra residenzialità e opportunità di sviluppo per le imprese, fra contenimento della crescita urbanistica e diritto di accesso al bene casa”. Proprio alle politiche abitative sarà riservato un posto di rilievo proseguendo nelle azioni già attivate nella scorsa legislatura con un sistema di misure integrate che favoriscano l’affitto, disincentivino la presenza di alloggi non utilizzati e propongano programmi di edilizia agevolata.

L’Amministrazione dovrà però fare i conti con risorse scarse e regole restrittive al patto di stabilità interno. “Stiamo lavorando in un contesto normativo incerto e sempre più penalizzante per gli enti locali, che hanno portato e porteranno notevoli difficoltà nella gestione del bilancio. La gestione finanziaria sarà pertanto uno dei punti strategici sui quali investire al fine di individuare modalità di finanziamento per le opere pubbliche e per lo sviluppo dei servizi, che consentano di migliorare il più possibile i livelli di efficienza e di autofinanziamento”. La definizione delle politiche di bilancio e di gestione del personale dovrà avvenire secondo una logica di priorità dando la precedenza agli interventi essenziali ed indispensabili a partire da quelli a sostegno della famiglia e dell’infanzia, degli anziani e del lavoro, in un contesto di sostenibilità sociale, ambientale e di bilancio che privilegi l’equità sociale ed il benessere delle persone. “Per questa legislatura abbiamo in cantiere il completamento della scuola elementare di Magreta e la realizzazione del nuovo polo scolastico del Capoluogo. Con queste due importanti opere di edilizia scolastica confermiamo la scelta di dare centralità ai bisogni di bambini e famiglie – ha concluso il Sindaco – Lavoreremo per continuare a garantire i risultati di qualità, quantità, efficienza ed economicità raggiunti nelle azioni già in essere, rispetto ai servizi educativi, al diritto allo studio e dei servizi extrascolastici, in collaborazione con le istituzioni e le rappresentanze del mondo della scuola”.