S.Polo: detenevano illegalmente armi, 3 arresti

pistolaI carabinieri di Reggio Emilia hanno scoperto un nascondiglio di armi e munizioni, tra cui una mitraglietta. Tre persone sono state arrestate.  Armi e munizioni erano nascoste all’interno di un box dell’ippodromo dismesso di San Polo D’Enza. Le indagini erano partite da un quod rubato, e si e’ arrivati a uno degli indagati: sul rinvenimento delle armi, sono ora in corso indagini dei reparti speciali dell’Arma e della magistratura reggiana.

 I carabinieri hanno posto sotto sequestro una doppietta Beretta calibro 12, una mitragliatrice modello BILL’S PPSH-41 con calciolo tagliato, una pistola Fegyvergyar Budapest Frommer cal. 9, con matricola abrasa; una pistola Beretta Cal. 9 corto; un caricatore per fucile mitragliatore con all’interno 31 cartucce.

Tutte le armi erano in perfetto stato di conservazione e perfettamente funzionanti. In manette, con l’accusa di concorso in detenzione abusiva di armi e munizioni da guerra, detenzione illegale di armi clandestine e ricettazione, sono finiti in manette A.S.Z., 23 anni, di Scandiano e suo padre G.Z., 49 anni, nativo di Palermo, entrambi residenti a San Polo d’Enza e T.Z., 49 anni, nativo di Capaccio (Sa) ma residente a Casalgrande.