Confesercenti Pavullo: “sulla stagione estiva al momento, più ombre che luci”

Appennino-modenese-estatePavullo trae dalla stagione estiva un primo bilancio in cui gli aspetti negativi prevalgono su quelli positivi. “Non possiamo certamente dirci soddisfatti – commenta il presidente di Confesercenti Pavullo, Paolo Lutti – se guardiamo ai risultati ottenuti a questo punto della stagione è il segno meno a prevalere. La situazione ha sorriso solamente a chi si è orientato verso un’offerta commerciale qualitativa e di tipo elevato. Cerchiamo di sfruttare al meglio anche il mese di settembre”.“Escludendo la parentesi offerta dal turismo mordi e fuggi, quello principalmente che ha affollato il paese nei fine settimana, caratterizzando positivamente parte del mese di agosto, il quadro risulta piuttosto desolante”, ha spiegato Lutti. “Certamente la portata della crisi economica ha influito parecchio. Ma la diminuzione del flusso dei villeggianti, così come dei visitatori ha pesato in maniera ragguardevole, ripercuotendosi direttamente su buona parte delle attività commerciali a partire dall’inizio della stagione. A peggiorare le cose inoltre ci si è messo anche l’andamento dei saldi – reputati da sempre una sorta di isola di salvezza – quest’anno di gran lunga negativi rispetto alle aspettative”.

“E’ rimasto a galla invece – precisa il Presidente di Confesercenti Pavullo – chi ha puntato ad un’offerta di prodotti qualitativa, specializzata e di livello elevato, e chi è stato in grado di inventarsi qualcosa di innovativo, come quei pubblici esercizi del centro e non, che hanno puntato ad esempio su iniziative particolari. Piccole, ma buone realtà, che emergono dal fatto che purtroppo sono in aumentano gli esercenti che si rivolgono alle agenzie di Intermediazione per la cessione della propria attività commerciale”.

La stagione estiva però non è ancora finita. “Prima di arrivare a conclusioni sommarie – dichiara Lutti è utile tener presente anche settembre, fino ad ora buono dal punto di vista climatico. Condizione che può agevolare e favorire le iniziative ancora in programma ed al tempo stesso essere anche una buona opportunità per le attività commerciali. Per questo chiusure per ferie troppo affrettate potrebbero privare visitatori e cittadini di quei servizi importanti offerti dal settore del commercio e della ristorazione, oltre che costituire un’opportunità in meno per gli esercenti”.

Sostanzialmente positivo invece il riscontro, sia in termini di partecipazione e di pubblico ottenuto dalle proposte estive di “Tutti per Pavullo”. L’associazione, a cui ha aderito anche Confesercenti e nata per promuovere territorio e centro cittadino ha iniziato la programmazione delle nuove manifestazioni che si terranno in occasione delle prossime festività natalizie.