Festa Unità Bologna: presenze + 15% rispetto al 2008

pdUn aumento di presenze del 15% rispetto al 2008 e un incasso superiore di 80 mila euro rispetto al previsto. Il tutto considerando che le stime erano di un calo delle entrate del 15%, per effetto della crisi economica. E’ il bilancio dell’andamento della Festa dell’Unita’ di Bologna, tracciato oggi a meta’ della kermesse, dal segretario provinciale del Pd Andrea De Maria e dal responsabile della manifestazione Lele Roveri. Ad oggi, i 16 ristoranti allestiti al Parco Nord e gestiti dai volontari hanno servito 115.000 pasti, di cui 6.400 messi in tavola solo alla Piazza del Buon Ristoro dove e’ fissato il menu’ completo anti-crisi a 10 euro. Ben 1.020, invece, i test dell’etilometro eseguiti all’interno dell’area.

E ancora, sono 17 mila i visitatori della libreria che nella classifica dei titoli piu’ venduti registra al primo posto ‘Noi’, ultima fatica letteraria di Walter Veltroni. In 12 giorni di Festa sono gia’ andati in scena 72 spettacoli, tra cui il concerto di Antonello Venditti seguito da 20 mila persone, cui si aggiungono 8.000 tessere vendute dall’Estragon Summer Festival. Il tutto per un totale di 520 mila visitatori e 1.300.000 euro incassati in meno di due settimane.

 Nonostante l’aumento di presenze sia accompagnato da una diminuzione della spesa pro-capite dei visitatori della manifestazione, “i dati di Bologna sono in controtendenza rispetto a quelli delle Feste del Pd di Modena e Reggio Emilia” ha aggiunto Roveri, precisando “sembra paradossalmente che la crisi stia aiutando la Festa”. Tra le curiosita’ di questa edizione anche la presenza tra i volontari di un gruppo di kossovari e di filippini.

E se la kermesse Democratica di Bologna, alla fine, si concludera’ senza la presenza dell’ex sindaco Sergio Cofferati (“non siamo riusciti a incrociare le date” ha spiegato De Maria), ci sara’ invece il faccia a faccia tra i tre candidati alla segreteria regionale del Pd Emilia Romagna.

 Stefano Bonaccini (mozione Bersani), Mariangela Bastico (mozione Franceschini) e Thomas Casadei (mozione Marino) si confronteranno il 17 settembre alle 18.30 in seno ad un incontro che inizialmente non era previsto.