Si costituisce oggi il comitato Bassa Reggiana a sostegno di Dario Franceschini

franceschini Ne fanno parte donne e uomini quotidianamente impegnati al servizio della comunità reggiana: amministratori pubblici, cittadini, iscritti ed elettori. Le caratteristiche salienti del progetto del Partito democratico trovano nella Bassa Reggiana e nell’intera provincia un punto di riferimento rilevante: un partito aperto e radicato che intende rappresentare le aspirazioni di innovazione e cambiamento del nostro territorio, forte delle sue tradizioni democratiche, un partito capace di condividere progetti e prospettive future con tutta la cittadinanza.Partiamo dall’assunto che solo la politica possa cambiare il nostro paese e al cospetto della attuale situazione non è possibile stare a guardare: il Partito Democratico è oggi lo strumento della partecipazione. Nel PD ci sono donne e uomini che credono che il rigore, la lealtà, il lavoro costante, l’ascolto siano le qualità indispensabili per essere utili alla nostra comunità. E’ a loro che ci rivolgiamo perché la proposta di Dario Franceschini sia il punto di partenza di una forza politica che vuole governare l’Italia. Il prossimo congresso sarà l’occasione per scommettere su un partito con orizzonti nuovi, aperto, radicato, partecipato. Un partito che discuta, sappia decidere e parli con concretezza ai cittadini. Vogliamo che il PD abbia la capacità di corrispondere con efficacia ed intelligenza al bisogno di partecipazione e progettualità, largamente espressi, per vincere il confronto aperto, anche e soprattutto nella Bassa Reggiana, con il Popolo delle Libertà e la Lega Nord che danno risposte superficiali e illusorie, certamente non in linea con le tradizioni democratiche della nostra terra. La carta migliore che il PD può spendere, anche qui da noi, per un partito forte, radicato, aperto, capace di innovare anche il governo locale è il sostegno alla candidatura di Dario Franceschini: in una fase di difficoltà del PD si è messo con lealtà e serietà a disposizione per affrontare la impegnativa sfida elettorale dello scorso mese di giugno. Le cinque parole su cui è costruita la sua mozione FIDUCIA, REGOLE, UGUGLIANZA, MERITO, QUALITA’ sostanziano il progetto di un Partito Democratico di largo profilo, aperto e plurale. Solo un’identità di questo tipo consentirà di vincere la sfida della riconquista del governo del paese.

I coordinatori della mozione della Bassa Reggiana:

Boretto: Massimo Gazza, Borciani Marco, Isabella Soliani

Brescello: Vezzani Giuseppe, Pallini Fabio, Bonardi Achille

Bagnolo: Grassi Alberto, Vanni Bigi

Cadelbosco: Cavalchi Silvana, Ferretti Eros, Chiara Giberti

Gualtieri: Villani Francesco, Lorenzani Federico, Benassi Elio

Reggiolo: Franco ALbinelli, Bosi Armando

Guastalla: Fiumicino Carlo, Boschini Giuliana

Novellara: Raul Davoli, Santachiara Paolo, Ferruccio Crotti

Luzzara: Edria Toffoli, Alberto Cani

Poviglio: Giammaria Manghi, Jimmi Bigliardi

Castelnovo: Simone Montermini, Maurizio Paterlini, Mariam Hassame, Mariachiara Franzini.

I riferimenti per aderire al comitato Bassa Reggiana:

Massimo Gazza 3381416717

Giammaria Manghi 3388815926