Braida: “I diamanti” vicini alla demolizione?

diamantiIl palazzo di fronte al commissariato di Polizia di Braida, da anni abbandonato a metà del guado, potrebbe presto essere abbattuto. La società proprietaria dello stabile e della concessione per costruire è in liquidazione, probabilmente a causa di dissidi tra in soci, gli stessi che hanno fatto si che il progetto non fosse completato.

La società “Verde città spa”, titolare della concessione, aveva presentato il progetto nel 1997, “I diamanti” sarebbe dovuto essere un centro direzionale e commerciale. L’iter procedurale durò tre anni con il rilascio del permesso a settembre 2001, mentre i lavori iniziarono a fine marzo 2002. Dopo un primo stop ai lavori venne chiesta una proroga ai tempi di costruzione che è terminata nel 2006.

Al palazzo sembra essersi già interessata la nuova giunta che ha in contrato uno dei soci per chiedere che il palazzo venga demolito. “Come amministrazione non possiamo intervenire direttamente – spiega il Sindaco Luca Caselli – ma vogliamo buttarlo giù perché è brutto e non è un bel biglietto da visita per chi entra in città da via Mazzini. Il socio che ho incontrato è consapevole che si deve trovare una soluzione. Sappiamo che c’è in corso una vertenza tra i soci e probabilmente arriveremo ad una demolizione. Se non lo tireranno giù faremo un’ordinanza per imporglielo, ma non vorremmo arrivare a questi estremi”.