Alle ex-Ballarini di Sassuolo “work in progress”

massimo_gurnariSabato 19 e 26 settembre, a Sassuolo presso il Parco degli Estensi di Via Montanara si svolgerà WORK IN PROGRESS, mostra-evento organizzata dall’Associazione Culturale Arscenica con la collaborazione del Comune di Sassuolo, Parco degli Estensi Spa e Gruppo Srs.

Per l’occasione, nella splendida cornice del Complesso Residenziale Parco degli Estensi, esporranno 14 artisti contemporanei, differenti tra loro per background e tecnica, a ciascuno dei quali è stato assegnato un loft che funge da spazio espositivo per presentare le proprie opere in una location del tutto inedita per il pubblico sassolese.

Il complesso residenziale Parco Degli Estensi (Ex Ballarini) infatti, è il risultato di un progetto di recupero di archeologia industriale (prima ex fabbrica cartiera poi fonderia) realizzato con le più innovative tecniche in tema di edilizia ecosostenibile e design. Progettato dall’Architetto Silvia Giacobazzi esso rappresenta uno dei primi complessi residenziali italiani che recupera un ampio insediamento di tipo industriale, per ricavarne uno spazio ad uso  esclusivamente residenziale .

Una nuova forma organizzata di spazi abitativi, dunque, un ecoborgo caratterizzato non solo dalla presenza di piste ciclabili e percosi pedonali immersi nel verde ma anche di spazi ricreativi comuni come piscina e palestra. Le unità residenziali sono circa un centinaio e si estendono su di una superficie di oltre 20000 mq organizzata su più livelli. Ed è proprio all’interno di alcune di queste abitazioni, che esporranno gli artisti (appartenenti alla scena artistica contemporanea) selezionati appositamente per l’occasione dall’Associazione Culturale Arscenica.

Le opere in mostra sono le più svariate: si va dalle più tradizionali tecniche artistiche come pittura e scultura, fino alle più contemporanee espressioni di fotografia e video. L’evento si svolgerà Sabato 19 settembre a partire dalle 18, in concomitanza con il Festival della Filosofia (con una performance inedita del collettivo artistico Bruno Strozek Studio) e il sabato successivo, 26 settembre 2009.