Umberto Candeli in merito a intervento su quotidiano locale di Sandro Morini

La prima squadra ribelle di Montefiorino autunno 1943Leggo l’intervento dell’ex assessore Morini. E’ vero: forse i resti del comandante Giovanni Rossi sono nel sacrario dei Partigiani al cimitero di San Prospero e forse sono stati accompagnati da calunnie che minimizzavano il ruolo, la persona ed il diritto ad essere sepolto lì con gli onori di quel luogo.

Un grazie al Sindaco Luca Caselli per aver dato modo al balilla Levoni di raccontare la sua verità dando in parte giustizia perché resta il dubbio, espresso dalla sorella, se lì ci siano i resti del fratello come, mi pare, più volte abbia chiesto di verificare. Non sarebbe male, a completamento di quanto iniziato, farne analizzare i resti per rassicurare la sorella, che ha sempre pregato e continuerà a pregare davanti a quei resti, che siano veramente quelli del fratello Giovanni.

Candeli Umberto