Lotta all’evasione fiscale: l’alleanza tra Agenzia Entrate e Comuni E-R in un convegno a Reggio


denaro_2Martedì 17 novembre alle 15 in via Livatino 3 si terrà il convegno “La partecipazione dei Comuni alla lotta all’evasione”, un incontro organizzato dalla Fondazione dei Dottori Commercialisti di Reggio Emilia con il patrocinio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Reggio Emilia.

Interverranno tre tra i massimi esperti in regione sull’argomento: Giuseppe Armando Puglia, Capo Settore Controlli, Contenzioso e Riscossione della Direzione Regionale delle Entrate dell’Emilia Romagna, Pasquale Mirto, dirigente del Settore Entrate Unione Comuni Modenesi Area Nord e dell’Ufficio Associato del contenzioso tributario della Provincia di Modena, e Lino Rovatti, esperto in normative sugli enti locali e tributarie, ex direttore del Settore Tributi del Comune di Reggio Emilia, coordinatore e componente del tavolo Tecnico Regionale in collaborazione con l’Anci, per la formazione delle direttive e linee guida per i protocolli di intesa con l’Agenzia Entrate stipulati con i comuni della Regione Emilia Romagna.

Circa 11 milioni di italiani dichiarano un’Irpef pari a zero, ma quanti tra di essi sono realmente indigenti e quanti invece sono contribuenti non in regola con il fisco? Da circa un anno è stato attivato un protocollo d’intesa tra la Direzione Regionale delle Entrate dell’Emilia-Romagna e l’Anci per la lotta congiunta all’evasione fiscale. I comuni, e tra questi Reggio Emilia che ha aderito in maggio, sono infatti chiamati a svolgere un ruolo di intelligence locale in stretto raccordo con l’Agenzia delle Entrate. Durante l’incontro di martedì si entrerà nel merito dei protocolli di intesa attivati con i comuni reggiani ed emiliano-romagnoli per comprendere quali impatti fiscali e tributari sono prevedibili per il contribuente.

L’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Reggio Emilia, in una fase ancora introduttiva di tali accordi, promuove un incontro, il primo di tale rilevanza in provincia, per i suoi iscritti e per il territorio per favorire un dibattito serio e circostanziato finalizzato alla definizione di linee guida trasparenti e oggettive a tutela di tutti i contribuenti.