E’ nata a Bruxelles “Italian small business in Europe”



E’ nata ieri a Bruxelles Italian Small Business in Europe (ISB), associazione costituita da Confartigianato e Cna per qualificare la presenza delle Piccole e medie imprese italiane in Europa. L’ISB è stata presentata dal presidente di Confartigianato, Giorgio Guerrini, dal presidente di CNA, Ivan Malavasi, dal presidente di ISB in Europe, Dario Visconti, nel corso di un incontro con numerosi rappresentanti delle istituzioni europee nella sua nuova sede nel cuore del quartiere europeo.

“ISB – dichiara l’europarlamentare reggiano Tiziano Motti, membro della Commissione Industria – è la dimostrazione che l’Italia sa fare buona squadra all’estero per centrare obiettivi sempre più ambiziosi. L’unione di CNA e Confartigianato – continua Motti – rappresenta un’innovativa polifonia proveniente da quel tessuto di micro e piccole imprese a cui le istituzioni europee hanno il compito di dare maggiore ascolto, in quanto rappresentano la migliore risorsa per uscire rapidamente dalla crisi: costituiscono il 99,8% del totale dell’imprenditoria europea, occupando 85 milioni di addetti e realizzando un valore aggiunto di oltre 3 miliardi di euro.”

“Solo l’Italia – ha ricordato il Presidente di CNA Ivan Malavasi – vanta nell’Ue la più alta quota di micro e piccole imprese con meno di 20 addetti: il 97,6%. Nel nostro Paese la percentuale di occupati nelle micro e piccole imprese è del 54,5%, a fronte della media europea del 36,5% e il fatturato è pari al 41,1%”.

ISB si propone di rispondere alle crescenti esigenze di rappresentanza e servizio delle piccole e medie imprese e dell’artigianato italiano, sostenere la loro competitività, valorizzare il sistema produttivo più consistente dell’Europa a 27 ed a livello globale. A tal fine, l’ufficio di collegamento di ISB in Europe a Bruxelles promuoverà i rapporti con le Istituzioni comunitarie, oltre a mantenere un saldo vincolo di collaborazione con le strutture di rappresentanza delle Pmi a Bruxelles.

ISB in Europe, inoltre, sosterrà i sistemi associativi di Confartigianato Imprese e della CNA, entrambe membre di UEAPME, l’Unione europea delle Piccole e Medie Imprese, con attività volte ad incidere nel complesso processo decisionale comunitario, favorendo lo scambio di esperienze e monitorando le opportunità di finanziamento ed i programmi promossi dall’Unione Europea.