Modena, gli scavi archeologici in San Pietro: conferenza e visite guidate



Giovedì 28 gennaio 2010, alle ore 21, nella Chiesa Abbaziale di San Pietro in Via San Pietro a Modena, la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, gli Amici dell’Abbazia di San Pietro e l’Abbazia di San Pietro promuovono la conferenza ‘ Gli scavi archeologici nel Cortile della Spezieria della Chiesa di San Pietro a Modena e il progetto di valorizzazione’.

Intervengono: Luigi Malnati (Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna), Don Paolo Malavasi (Priore Conventuale), Donato Labate (Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna), Alberto Monti (Archelogo), Vincenzo Vandelli (Studio Progettisti Associati, Sassuolo).

Sabato 30 e domenica 31 gennaio, dalle 10.20 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30, visite guidate all’area degli scavi con gli archeologi Donato Labate e Alberto Monti. Info 059.236218.

Gli scavi archeologici condotti nel 2009 nella Chiesa di San Pietro a Modena hanno restituito importanti testimonianze sia della città medievale, prima della costruzione della Chiesa, sia delle fasi costruttive del cenobio tra il XII e il XX secolo. La conferenza vuole fare il punto sulla storia della Chiesa di San Pietro alla luce dei nuovi dati forniti dagli scavi. Le indagini archeologiche, oltre a rimettere in luce la fontana rinascimentale collocata al cento del cortile e demolita all’inizio dell’800, hanno restituito significative testimonianze delle fortificazioni della Modena dell’XI secolo, di una necropoli e di un ambiente di grandi dimensioni, con basamenti di pilastri e pavimento in cocciopesto, da riferire verosimilmente ai resti del refettorio del Monastero bassomedievale. Scavi e rinvenimenti saranno presentati dal Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna Luigi Malnati e dagli archeologi Donato Labate e Alberto Monti mentre spetterà all’architetto Vincenzo Vandelli dello Studio Progettisti Associati di Sassuolo illustrare il progetto di valorizzazione del Cortile della Spezieria. Nelle giornate di sabato 30 e domenica 31 gennaio dalle ore 10,20 alle 12,30 e dalle ore 14,30 alle ore 16,30 sarà possibile visitare l’area degli scavi sotto la guida degli archeologi Donato Labate e Alberto Monti.