Diventa permanente a Sassuolo il ‘Mercato del contadino’



Da sperimentale, due sabati al mese, il Mercato del contadino, che dà la possibilità di un contatto diretto fra produttore e consumatore per la vendita di frutta e verdura, diventa appuntamento fisso tutti i sabato mattina (a partire da sabato 30 gennaio), sempre nell’area dell’ex Cantina Pedemontana a Braida, via Po. Promosso in moltissimi comuni con l’accordo delle associazioni degli agricoltori, il mercato contadino garantisce soprattutto economicità e genuinità.

La prima è consentita dalla cosiddetta “filiera corta”, il minor numero di passaggi della merce prima di arrivare alla vendita al dettaglio, oltre che dal fatto che si vendono frutta e verdura di stagione (garantendo comunque un’ampia scelta); l’elemento di genuinità è garantito dalla facile tracciabilità dei prodotti, che vengono tutti da aziende locali; poi c’è anche un aspetto ambientale trattandosi di merce a “km 0”, proveniente cioè dalle nostre zone. Nella concessione degli spazi ai produttori di frutta e verdura infatti sono stati privilegiati coloro che provenivano dal comprensorio sassolese.

La fruibilità del mercato contadino è stata ulteriormente migliorata con l’installazione di casette fisse di legno, che consentono di proseguire nell’esperienza comodamente anche nei mesi invernali.

Un pieghevole realizzato dall’assessorato al marketing territoriale fornisce le indicazioni sugli spazi di parcheggio, abbondanti nelle vicinanze dell’area di mercato, e i riferimenti di tutti gli espositori che aderiscono all’iniziativa.

L’assortimento dei prodotti è molto vario: frutta e verdura ma anche prodotti di trasformazione, sempre e comunque tipici delle nostre zone: miele, aceto balsamico, conserve, formaggi, salumi e molto altro.

Il mercato contadino andrà avanti per tutto l’anno e in ogni stagione, proponendo sempre frutta, verdura e prodotti del periodo.